Tipi di grafici

Livello Base: - Lezione 53

In questa lezione imparerai:

  • La differenza tra i grafici lineari, a barre e a candele
  • Che tipo di grafico è il migliore per cominciare
  • Quale tipo di grafico fornisce le informazioni più complete sul movimento dei prezzi
Ci vuole: 15 minuti

In questa lezione imparerai:

  • La differenza tra i grafici lineari, a barre e a candele
  • Che tipo di grafico è il migliore per cominciare
  • Quale tipo di grafico fornisce le informazioni più complete sul movimento dei prezzi

 

L'analisi tecnica si concentra prevalentemente sull'utilizzo dei grafici. Per iniziare a analizzare i grafici, è fondamentale capire quali tipi di grafici possono essere utilizzati per predire i movimenti del mercato e come vengono costruiti grafici diversi. I tre tipi di grafici più popolari sono:

  • Grafico lineare
  • Grafici a barre (OHLC)
  • Grafici a candele

Grafico lineare

I grafici a linee sono probabilmente la forma più semplice di grafici quando si tratta dei mercati finanziari, utilizzati in passato dai trader azionari. Essi si basano sulle linee che vengono prelevate da un prezzo di chiusura al prossimo prezzo di chiusura. Tale schema è un modo semplice per mostrare il movimento generale dei prezzi di un mercato per un determinato periodo di tempo. A causa della loro semplicità, i grafici a linea aiutano anche a riconoscere modelli tecnici e spesso sono preferiti dai principianti. Se stai cercando di iniziare a investire sui mercati finanziari, praticare con linee grafiche è un buon punto di partenza.

Grafico a barre

A differenza dei grafici lineari, che forniscono solo i prezzi di chiusura di uno strumento, i grafici a barre offrono prezzi di apertura e chiusura, nonché gli alti e bassi di un determinato periodo. Il fondo della barra mostra il prezzo più basso per il periodo scelto, mentre la parte superiore indica il prezzo più alto pagato. L'intera barra rappresenta la gamma di trading nel periodo specifico del tempo preso in considerazione (timeframe). I prezzi di apertura e di chiusura sono rappresentati rispettivamente da segni orizzontali a sinistra e a destra della barra verticale.

Ci sono due tipi di barre che possono essere visualizzati sul grafico. Un metodo comune per classificare le barre verticali è quello di mostrare le relazioni tra i prezzi di apertura e di chiusura in un intervallo di tempo come i tori (a rialzo) o gli orsi (a ribasso), come si vede qui di seguito.

I grafici a barre presentano i dati individualmente, senza collegare i prezzi ai prezzi vicini. Ogni serie di campi dei prezzi è un caso a parte e mostra come il prezzo si è comportato durante un determinato periodo. Riconoscere i modelli di negoziazione può essere un po' più complesso rispetto ai grafici lineari, ma i grafici a barre forniscono tutte le informazioni necessarie su un intervallo di tempo.

 

Grafici a candele

Simili ai grafici a barre, i grafici a candela presentano le stesse informazioni, ma sono visibilmente più accessibili. Simili alle barre, le candele si riferiscono al massimo e minimo e ai livelli di apertura e chiusura (in un tempo determinato detto “timeframe”. Il prezzo più alto è indicato da un'ombra superiore, mentre il più basso è indicato dall'ombra inferiore. Più lungo è il corpo, tanto più intensa è la pressione di acquisto o di vendita. Ciò significa che più lungo è il corpo, più grande sará la variazione di prezzo. Al contrario, le candele corte indicano un piccolo movimento dei prezzi e rappresentano un consolidamento (un periodo in cui il mercato rimane calmo).

L'unica differenza è la costruzione del corpo. Nei grafici a barre i livelli di apertura e di chiusura sono illustrati dai segni orizzontali a sinistra e a destra. Nelle candele è il corpo (la metà) che mostra se c’è stato un rialzo (in aumento) o una candela ribassista (caduta). Tipicamente se il corpo è nero significa che la valuta o un CFD hanno raggiunto prezzi di chiusura più bassi di quanto avessero in apertura. Dall’altra parte, una candela bianca rappresenta un movimento rialzista (il prezzo di chiusura più alto di quello aperto). Tuttavia, vale la pena ricordare che questi colori variano in diverse piattaforme e potete adattarle sia sulla xStation 5 che sulla MT4.

Rispetto ai grafici a barre tradizionali, molti trader considerano i grafici a candela più visivamente attraenti e più facili da interpretare. Ogni candela fornisce un quadro di facile interpretazione del movimento dei prezzi. Un trader può confrontare molto velocemente il rapporto tra prezzo di apertura e chiusura e massimo e minimo. La relazione tra il prezzo d’apertura e quello di chiusura è considerata un’informazione vitale e forma l'essenza delle candela.

 

Cosa funziona per te?

Come si può vedere, esistono tre tipi di grafici utilizzati dai traders. Ognuno di loro ha i propri vantaggi e svantaggi. Per diventare un trader di successo si dovrebbe utilizzare quello che più vi si adatta. I principianti possono iniziare con grafici lienari e modelli trading di base, mentre i traders più avanzati possono utilizzare candele per sviluppare le proprie strategie commerciali. Inoltre, potresti trovare altri grafici come Heikin-Ashi sulle nostre piattaforme di trading.

Quiz

Testa le tue conoscenze con il nostro quiz:

Inizia il quiz
1/3

1. Quale tipo di grafico è considerato il migliore per i principianti?

Prossima domanda
2/3

2. Quale candela mostra tipicamente una forte pressione di vendita durante un periodo specifico?

Precedente Prossima domanda Precedente
3/3

3. Il fondo della barra mostra:

Precedente Fine Quiz Precedente

Peccato non hai superato il quiz, prova di nuovo. Il tuo risultato è . Risposta errata:

Prova ancora

Ottimo! Hai superato il test. Congratulazione!

Mettiti alla prova in demo Vai al prossimo corso

Livello Base: corsi:

Prova le tue competenze nel conto Demo Xstation5

Prova un conto demo

Prossimo corso: Livello Intermedio:

Impara tecniche e strumenti più complessi che ti saranno d'aiuto nel trading.

Inizia il corso: