Panoramica delle materie prime - Oro, Caffè, Mais, Alluminio

15:09 3 marzo 2020

Oro:

 

  • L'oro ha chiuso il mese con il secondo più grande stoppino della storia, ciò che potrebbe annunciare una correzione imminente o addirittura un'inversione di tendenza
  • Il pullback dei prezzi alla fine del mese è stato associato a una ricerca di liquidità: le valute e le obbligazioni hanno offerto più liquidità rispetto al mercato dei lingotti
  • Il potenziale obiettivo del rally, derivante dalla sequenza 2008-2011, si trova a circa $ 1890
  • I potenziali tagli dei tassi di interesse da parte delle banche centrali di tutto il mondo possono portare a un ulteriore aumento della domanda di oro, in particolare da parte degli ETF
  • La stagionalità dell'oro non suggerisce che marzo sarà un buon mese per i rialzisti dell'oro. La media di 5, 10, 15 e 20 anni è tutta negativa per il mese. La dimensione dei ribassi negli anni negativi ha notevolmente superato quella degli aumenti nei buoni anni (il periodo di 20 anni è un'eccezione).
  • L'oro ha guadagnato 4 volte a marzo negli ultimi 10 anni
     

 

La stagionalità sull'oro non è molto favorevole per i rialzisti a marzo. Fonte: Bloomberg
I rendimenti negli Stati Uniti sono ai minimi storici e questo indica che il rapporto tra rame e oro dovrebbe essere ancora più basso. Fonte: Bloomberg
Caffè:

 

  • Il prezzo del caffè ha recuperato le perdite nonostante le crescenti preoccupazioni sull'impatto del coronavirus
  • Si è interrotto un calo delle forniture di caffè in borsa. Se le forniture ricominciano a diminuire, i prezzi del caffè potrebbero subire una pressione al rialzo
  • Buone condizioni meteorologiche per le piante di caffè in Brasile. Buone condizioni meteorologiche per i raccolti di caffè in America Centrale. Le precipitazioni in Indonesia supportano la coltivazione del caffè.
  • Il clima misto in Vietnam in autunno può portare a raccolti inferiori. Calo del volume delle esportazioni di caffè del Vietnam nel periodo gennaio-febbraio
  • Convergenza di posizioni Short e Long sul mercato del caffè. Una situazione analoga a partire dal 2017 suggerisce un possibile ulteriore calo dei prezzi nel medio termine.
  • La situazione sul mercato del Real brasiliano non supporta ancora i prezzi del caffè

 


Le forniture di caffè hanno smesso di diminuire. Se l'ultimo calo è stato semplicemente un adeguamento a prezzi temporaneamente più elevati, lo scenario di base prevede ulteriori aumenti di prezzo a medio termine. Fonte: Bloomberg
Il posizionamento sul caffè non fa sperare in aumenti di prezzo. Una simile convergenza dal 2017 suggerisce ulteriori cali dei prezzi nella prospettiva di metà anno. Fonte: Bloomberg
 

Mais:

 

  • Ripresa del numero di posizioni Short su future del mais.
  • Il posizionamento netto sul mais è già negativo e molto vicino ai minimi dalla metà del 2019
  • Uno studio è attualmente in corso negli Stati Uniti per quanto riguarda la semina prevista in questa stagione. I risultati saranno pubblicati alla fine di marzo.
  • Osservando il comportamento dei prezzi dall'inizio dell'anno, i ribassi attuali sono i più grandi in 5 anni. I modelli stagionali suggeriscono aumenti a partire da fine aprile al più presto
  • Il prezzo è uscito dalla formazione a triangolo tra le preoccupazioni di coronavirus. Il prezzo, tuttavia, sta cercando di tornare indietro
     

 

Il posizionamento suggerisce ulteriori cali. Tuttavia, allo stesso tempo la posizione speculativa netta si sta avvicinando ai minimi locali dal periodo Q2-Q3 2019. Fonte: Bloomberg
La variazione di prezzo dall'inizio di quest'anno indica il peggior andamento del mercato in 5 anni. Allo stesso tempo, si può vedere che il rimbalzo stagionale dovrebbe iniziare alla fine di aprile al più presto. Fonte: Bloomberg
Il prezzo ritorna al canale di consolidamento tra il 50% e il 23,6% del ritracciamento. Fonte: xStation5
 

Alluminio:

 

  • Il mercato delle costruzioni in Cina, che è responsabile di gran parte della domanda di metalli industriali circa il 40% della domanda di acciaio), è fermo
  • Le previsioni precedenti hanno indicato un aumento dell'offerta di 1 milione di tonnellate quest'anno. Era previsto un'aumento della domanda di 1/3 di questa previsione (Wood Mackenzie)
  • Senza il coinvolgimento della Cina sul mercato, il mercato dell'alluminio potrebbe trovarsi in una posizione difficile, sia in termini di offerta che di domanda
  • Eventuali proteste in Guinea possono causare turbolenze in termini di esportazioni di bauxite (il trasporto marittimo copre 2/3 delle esportazioni mondiali)
  • L'attuale rallentamento della produzione di alluminio in Cina sta contribuendo alla riduzione delle scorte. Nel caso in cui scendessero al di sotto dei minimi dal periodo 2017-2018, le pressioni per un rimbalzo dei prezzi potrebbero aumentare
  • Dopo aver tenuto conto dei costi operativi, circa il 50% della produzione di alluminio non è attualmente redditizia
  • Il posizionamento speculativo netto sta iniziando a riprendersi e può essere trovato ai massimi livelli da luglio 2019
     

 

Gli inventari dell'alluminio sono diminuiti negli ultimi due mesi. Un calo al di sotto dei minimi pluriennali dal 2019 potrebbe portare a pressioni per un rimbalzo dei prezzi più pronunciato. Fonte: Bloomberg
L'alluminio sta attualmente testando il supporto intorno al ritracciamento del 78,6%. Un'alta correlazione con il dollaro USA può essere individuata negli ultimi 3 anni. Nel caso di un forte deprezzamento del dollaro, c'è una possibilità che i prezzi sul mercato dell'alluminio rimbalzino. Il primo obiettivo dovrebbe essere trovato leggermente al di sotto di 1.800 USD per tonnellata, mentre 1.900 USD (61,8% ritracciamento Fibonacci) dovrebbero essere il prossimo. Fonte: xStation5

Questo contenuto è stato creato da X-Trade Brokers Dom Maklerski SA, con sede a Varsavia, Ogrodowa 58, 00-876 Varsavia, Polonia (KRS n. 0000217580) ed è supervisionato dall'autorità finanziaria polacca (KNM). M-4021-57-1 / 2005). Questo materiale è una comunicazione di marketing ai sensi dell'Art. 24, paragrafo 3, della direttiva 2014/65 / UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 15 maggio 2014, relativa ai mercati degli strumenti finanziari e che modifica la direttiva 2002/92 / CE e la direttiva 2011/61 / UE (MiFID II). La comunicazione di marketing non è una raccomandazione di investimento o informazioni che raccomandano o suggeriscono una strategia di investimento ai sensi del regolamento (UE) n. 596/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 aprile 2014, relativo agli abusi di mercato (regolamento sugli abusi di mercato) e che abroga la direttiva 2003/6 / CE del Parlamento europeo e del Consiglio e direttive della Commissione 2003/124 / CE, 2003/125 / CE e 2004/72 / CE e regolamento delegato (UE) 2016/958 della Commissione, del 9 marzo 2016, che integra il regolamento UE) n. 596/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda le norme tecniche di regolamentazione per le disposizioni tecniche per la presentazione obiettiva di raccomandazioni di investimento o altre informazioni che raccomandano o suggeriscono una strategia di investimento e per la divulgazione di particolari interessi o indicazioni di conflitti di interessi o qualsiasi altra consulenza, anche nell'ambito della consulenza sugli investimenti, ai sensi della legge sugli strumenti finanziari del 29 luglio 2005 (ad es. Journal of Laws 2019, voce 875, come modificata). La comunicazione di marketing è preparata con la massima diligenza, obiettività, presenta i fatti noti all'autore alla data di preparazione ed è priva di elementi di valutazione. La comunicazione di marketing viene preparata senza considerare le esigenze del cliente, la sua situazione finanziaria individuale e non presenta alcuna strategia di investimento in alcun modo. La comunicazione di marketing non costituisce un'offerta di vendita, offerta, abbonamento, invito all'acquisto, pubblicità o promozione di strumenti finanziari. X-Trade Brokers Dom Maklerski S.A.non è responsabile per le azioni o le omissioni di alcun cliente, in particolare per l'acquisizione o la cessione di strumenti finanziari, intraprese sulla base delle informazioni contenute nella presente comunicazione di marketing. Nel caso in cui la comunicazione di marketing contenga informazioni su eventuali risultati relativi agli strumenti finanziari ivi indicati, questi non costituiscono alcuna garanzia o previsione relativa ai risultati futuri.

Condividi:
Precedente