US SEC respinge nove richieste di ETF basati su Bitcoin

13:16 23 agosto 2018

Sommario:

  • La US Securities and Exchange Commission respinge le proposte dell'ETF di Bitcoin
  • Nuova carta Revolut per consentire il cashback in criptovaluta
  • Bitcoin (BITCOIN su xStation5) restituisce sotto l'handle $ 6500

Nonostante un quadro abbastanza tranquillo dipinto fino ad oggi, le principali criptovalute hanno marciato in ribasso da ieri. Bitcoin è sceso a circa $ 6400 inviando nuovamente la sua capitalizzazione di mercato a circa $ 110 miliardi. La capitalizzazione dell'intero mercato delle criptovalute rimane un po 'al di sotto dei $ 210 miliardi. Gli argomenti principali di oggi riguardano la dura posizione della SEC nei confronti delle proposte dell'ETF e una nuova carta premium di Revolut.

Ieri abbiamo citato gli aumenti di BITCOIN, ma da allora è tornato al di sotto dell'impugnatura da $ 6500. Giovedì mattina, la criptovaluta si muove nuovamente intorno al livello dall'inizio di questa settimana, spostandosi nelle vicinanze delle medie mobili di 8 e 33 periodi sull'intervallo H4 (linee gialle e viola sul grafico). Potrebbe BITCOIN interrompere la stasi in corso? Fonte: xStation5

Ieri, la Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti ha pubblicato tre decisioni in cui ha respinto le proposte dell'ETF di Bitcoin. Le proposte menzionate sono state presentate da ProShares, Direxion e GraniteShares. La SEC ha dichiarato che le proposte dell'ETF non hanno rispettato il suo onere. Anche se la notizia avrebbe potuto essere negativa per Bitcoin, non ha spinto la criptovaluta in modo particolarmente basso.

ETHEREUM ha iniziato la giornata con calma. Guardando il grafico H4, possiamo notare che le ultime due candele sono quasi completamente piatte. Né i tori dell'Etere, né gli orsi dell'Etere sembrano avere il vapore per spingere la valuta virtuale su o giù. La criptovaluta si trova sotto la maniglia da $ 270 al momento della stampa. Fonte: xStation5

Revolut, una società con sede nel Regno Unito che fornisce servizi bancari digitali alternativi, ha lanciato una nuova carta di debito premium. La nuova carta offre vari servizi premium per i clienti, come un servizio di portineria gratuito o un'assicurazione sanitaria estera gratuita. Ciò che è interessante, Revolut Metal (questo è il nome della carta) consentirà agli utenti di ottenere fino all'1% di cashback dai loro pagamenti (più precisamente un cashback dell'1% su transazioni fuori dall'Europa, uno sconto dello 0,1% sulle transazioni all'interno dell'Europa ) in alcune valute legali, ma anche ... in cinque criptovalute selezionate, tra cui Bitcoin, Ethereum e altre. Ora, Revolut è disponibile solo in Europa, ma prevede di espandere la sua attività altrove nel prossimo futuro

Nella mattinata di oggi, RIPPLE sta fluttuando nelle vicinanze del limite inferiore del consolidamento, che va da circa $ 0,31 a circa $ 0,35. RIPPLE, come Ether, è iniziato giovedì in modo piuttosto insipido. Fonte: xStation5

Questo contenuto è stato creato da X-Trade Brokers Dom Maklerski SA Questo servizio è fornito da X-Trade Brokers Dom Maklerski SA (società per azioni X-Trade Brokers Brokerage House), con sede legale a Varsavia, Ogrodowa 58, 00 -876 Varsavia, Polonia, (numero di KRS 0000217580). X-Trade Brokers Dom Maklerski S.A. svolge attività di intermediazione sulla base della licenza concessa dalla Securities and Exchange Commission polacca l'8 novembre 2005 n. DDM-M-4021-57-1 / 2005 ed è supervisionata dall'autorità di vigilanza polacca. Questo rapporto viene fornito solo a scopo informativo e di marketing. Qualsiasi opinione, analisi, prezzo o altro contenuto non costituisce un consiglio o una raccomandazione di investimento. Il contenuto rappresenta il punto di vista dei nostri esperti su base generica e non tiene conto delle circostanze personali dei singoli lettori, dell'esperienza di investimento o della situazione finanziaria attuale. I rendimenti passati o le previsioni future non costituiscono un indicatore affidabile dei risultati futuri. XTB non accetterà alcuna responsabilità in caso di perdite o danni, inclusa, a titolo esemplificativo, qualsiasi perdita di beneficio, che potrebbe derivare direttamente o indirettamente dall'uso o dall'affidamento di tali informazioni.

Condividi:
Precedente