Apri un conto reale Apri un conto Demo

Gestire la posizione

Livello Intermedio: - Lezione 26

In questa lezione apprenderai:

  • Tre abitudini che dovrebbero aiutarti a gestire la tua posizione
  • Perché gli stop loss ed i take-profit sono cruciali nella gestione della posizione
  • Perché i trader tecnici dovrebbero guardare il calendario economico
Ci vuole: 30

Tradare gli strumenti è un’attività altamente connessa al concetto di probabilità. Pertanto, non si deve soltanto cercare di fare quante più transazioni in profitto possibile, ma la cosa più importante è quella di realizzare il maggior profitto possibile quando il mercato muove in nostro favore – e perdere il meno possibile in caso contrario.

Ecco perché il concetto del rapporto tra il rischio e la ricompensa è così importante. Questo concetto riguarda come i trader possono gestire le proprie transazioni aperte e come possono far crescere i propri profitti.

 

Seguire le regole

 

Potrebbe essere un po’ sorprendente, ma non esiste una regola d’oro su come gestire una posizione aperta. Perché? Perché ogni trader, ogni strategia ed ogni operazione sono differenti. Tuttavia, possiamo sottolineare 3 abitudini che possono essere d’aiuto nella gestione delle posizioni:

  1. Essere di vedute aperte e avere pazienza
  2. Tenere d’occhio il mercato
  3. Essere capace di modificare il proprio piano

Discuteremo ora ogni singola regola e mostreremo come applicarle nel tuo piano di trading.

 

Essere di vedute aperte ed avere pazienza

 

Ci sono due cose che possono portare alla rapida morte del vostro conto di trading: l’impazienza ed una mentalità ristretta. Essere pazienti è importante quando si entra in un trade, ma lo è anche quando si gestisce una posizione aperta. Il tuo ordine di regola non sarà immediatamente profittevole una volta aperto: a volte c’è bisogno di aspettare per giorni o anche settimane perché vada in positivo, a seconda della strategia che adotti.

Immaginiamo una posizione lunga su EURUSD. Hai deciso di entrare perché pensi che l’ EUR offra un valore migliore dello USD. Tale mossa è basata prevalentemente sui fondamentali, quindi sai che ci vorrà del tempo perché tale coppia vada in maggior rialzo rispetto ad ora e quindi bisogna essere pazienti. Ciò potrebbe richiedere settimane o anche mesi per gli altri trader per capire che questa coppia valutaria ha molti lati positivi, quindi non preoccuparti ed attendi, ma sii anche di vedute aperte. Perché? Perché l’economia globale cambia ed evolve continuamente e così fa anche il mercato. Nel nostro esempio abbiamo menzionato una posizione lunga su EURUSD basata sui fattori fondamentali. Ma se l’economia europea rallenta e quella USA accelera? Mantieni la tua posizione e ti attieni al tuo piano di trading? Un trader deve essere aperto e flessibile. Ciò non vuol dire tuttavia che devi essere totalmente spontaneo e non seguire per niente il tuo piano iniziale. Ciò che devi fare è effettuare delle correzioni basate sui fattori  che sono cambiati da quando sei entrato nel trade.

Un altro esempio, stavolta di analisi tecnica. Diciamo che hai notato un bel pattern di doppio massimo su USDJPY. Hai deciso di andare short in quanto si tratta di uno dei più popolari pattern di inversione. Quanto hai aspettato un ribasso nel prezzo, ma dopo alcune giornate di trading vedi che la coppia valutaria è vicina a dove era dopo che hai aperto l’operazione e che il tuo target non è stato raggiunto. Rimani in tale trade o prendi un piccolo profitto? Non esiste un’unica regola su come comportarsi in tale situazione quindi, come trader, devi essere di mentalità aperta ed essere flessibile nel tuo trading. Questa è una parte essenziale nel gestire una posizione aperta.

 

Tenere d’occhio il mercato

 

Se le tue operazioni sono basate principalmente sull’analisi tecnica, fondamentale o su un misto di entrambe, non dimenticare di tenere d’occhio il mercato perché  entrambe possono influenzare la tua posizione. È impossibile ignorare degli eventi come le riunioni della banca centrale o la lettura dei dati come il NFP report anche se sei maggiormente concentrato sull’analisi tecnica.

Torniamo al nostro esempio precedente. Hai notato un bel pattern di doppio massimo su USDJPY ed hai deciso di andare short. Ma poi c’è la riunione della Fed e la banca centrale pubblica dei verbali “hawkish” sull’aumento dei tassi di interesse, annunciando che i tassi aumenteranno nei prossimi mesi. Il mercato era impreparato per tali notizie. Che succede allora? USDJPY schizza verso l’alto ed il doppio massimo è negato. Continuerai a mantenere la tua posizione o accetti la perdita (se lo stop loss non è ancora stato preso)?

Un piccolo ma semplice consiglio: non dimenticate di fare sempre attenzione alle svolte che possono invalidare il tuo trade o almeno deviare da come ti aspetti che faccia la tua posizione. Non dimenticare il tuo ordine: osserva il mercato e cerca qualsiasi cosa possa cambiare le prospettive della tua posizione.

 

Essere capace di modificare il proprio piano

 

Ogni trader dovrebbe avere la propria strategia ideale di trading che renda il suo trading profittevole. Tuttavia ciò non vuol dire che non debba poi saperla modificare o modificare i livelli degli ordini e i volumi delle posizioni. Ricorda: è indispensabile difendere il proprio capitale e ciò dev’essere il principale obiettivo di un trader.

Se uno o due fattori nel tuo piano di trading non vanno come vorresti  ma pensi che la tua idea potrebbe ancora dare profitti, potresti voler ridurre i volumi delle tue posizioni. Tutto ciò che devi fare è abbassare il rischio riducendo un volume del tuo ordini. Per esempio, se hai aperto due lotti su EURUSD, potresti chiuderne la metà. Ciò non solo diminuirà il tuo rischio, mam darà una chance al tuo ordine. Oggi, ogni piattaforma di trading ha un'opzione incorporata di chiusura parziale del tuo ordine, non è quindi difficile fare tali modifiche.

Ogni trader agirà in modo diverso quando si verifica un profitto o una perdita. Ecco perché non vogliamo dirti esattamente cosa fare, ma ti suggerirei invece cosa dovresti fare. Se la price action si è rivelata essere migliore del previsto dovresti considerare la modifica degli stop loss oppure di ritirare un profitto parziale. Immaginiamo che tu abbia acquistato l’ EURUSD a 1.10, con uno stop loss a 1.09 ed un take profit a 1.14. La coppia si è mossa rapidamente a 1.12. E adesso? Potresti, ad esempio, chiudere metà della posizione (come nel primo esempio), ma potresti anche spostare il tuo stop loss al punto di entrata a 1.10. Se la coppia valutaria va in ribasso, il tuo capitale sarà protetto. Un’altra opzione è quella di spostare uno stop loss al di sopra del livello di entrata. In tale prospettiva continuerai a fare un profitto anche se il mercato cambia rotta.

Infine, potresti usare un ordine “trailing stop”. Gli stop loss sono pensati per ridurre le perdite quando il mercato si volge a tuo sfavore, ma se le posizioni diventano profittevoli, uno stop Loss può venir innalzato al livello del pareggio o del profitto. In genere questa cosa si fa manualmente, ma usando un trailing stop tale processo diverrà automatico. Ciò può essere un utile strumento, soprattutto quando il prezzo cambia rapidamente e non si può monitorare il mercato. Val la pena ricordare tuttavia che tale esecuzione del tuo stop loss dipende dalle condizioni del mercato.

 

Padroneggiare l’arte del trading

 

Come speriamo che avrai imparato, l’apertura di un ordine e le impostazioni di ordini stop non è tutto: è soltanto l’inizio. Un trader dovrebbe sapere come gestire la propria posizione. Inoltre, va anche detto che gestire una posizione aperta è più difficile che aprire un ordine. Ciò perché devi osservare, analizzare e tenerti aggiornato sul mercato. Devi reagire a ciò che accade sul grafico e nell’economia globale. Vi sono molte strategie differenti su come farlo, ma devi ricordare tre cose indispensabili: avere una mentalità aperta, essere paziente e infine adattarsi sono necessari per poter gestire i tuoi ordini in maniera appropriata.

 

* Il presente articolo è esclusivamente a fini informativi e di formazione. Qualsiasi opinione, analisi, prezzo o altro contenuto non costituisce una consulenza d'investimento o una raccomandazione. Tale articolo non è stato preparato in accordo coi requisiti legali richiesti per promuovere l’indipendenza della ricerca sugli investimenti e va quindi considerato come una comunicazione di marketing. XTB non sarà responsabile di alcuna perdita o danno - inclusa ma non limitandosi ad essa - ogni perdita di profitto che possa scaturire direttamente od indirettamente dall’uso di tali informazioni o dal far affidamento su esse.
Informazioni e ricerche basate su dati e performance storiche  non garantiscono una performance o risultati futuri.


Il trading comporta dei rischi. Le perdite possono superare i depositi.

Pubblicazione di X-Trade Brokers Dom Maklerski S.A.

Quiz

Testa le tue conoscenze con il nostro quiz:

Inizia il quiz
1/3

Se si verifica uno specifico pattern di analisi tecnica, ciò vuol dire che:

Prossima domanda
2/3

Qual è la regola d’oro nel gestire le tue posizioni?

Precedente Prossima domanda Precedente
3/3

Come potresti abbassare il rischio di un tuo ordine in corso?

Precedente Fine Quiz Precedente

Peccato non hai superato il quiz, prova di nuovo. Il tuo risultato è . Risposta errata:

Prova ancora

Ottimo! Hai superato il test. Congratulazione!

Mettiti alla prova in demo Vai al prossimo corso

Prova le tue competenze nel conto Demo Xstation5

Prova un conto demo

Prossimo corso: Livello Avanzato:

Impara argomenti di livello avanzato sulle strategie di investimento, il risk management ed altro ancora.

Inizia il corso: