📈 3 mercati da seguire; elezioni francesi

15:46 21 aprile 2022

Chi vincerà le elezioni francesi❓ Come reagiranno i mercati❓

Il secondo turno delle elezioni presidenziali francesi si terrà questa domenica, 24 aprile. Come previsto, il presidente in carica Emmanuel Macron e la candidata di estrema destra Marine le Pen sono arrivati ​​al secondo turno. Di seguito presentiamo un elenco di informazioni chiave prima del ballottaggio di domenica, nonché un'analisi tecnica per i mercati che potrebbero subire grandi movimenti: FRA40, DE30 e EURUSD.
 

Cosa tenere d'occhio?

Inizia ad investire oggi o prova un conto demo senza rischi

Registrati per un conto reale PROVA UNA DEMO Scarica la app mobile Scarica la app mobile
  • I sondaggi mostrano che il divario tra Macron Le Pen continua ad allargarsi con il presidente in carica che ora ha un vantaggio di quasi il 12%
  • La vittoria di Macron dovrebbe essere vista come positiva per i mercati. La vittoria di Macron sta causando gli attuali livelli elevati su EURUSD, FRA40 e DE30
  • Livelli elevati sul mercato EUR e sugli indici europei segnalano che il rialzo in caso di vittoria di Macron potrebbe essere limitato. Il rischio di presa di profitto è reale
  • D'altra parte, la vittoria di Le Pen potrebbe vedere alcune reazioni più volatili dei mercati, in modo simile al referendum sulla Brexit o alla vittoria delle elezioni presidenziali di Trump
  • Per quanto riguarda la Francia, le elezioni parlamentari previste per giugno saranno importanti quanto le elezioni presidenziali in quanto contribuiranno a formare la futura politica del paese
  • Le azioni delle banche francesi - Société Générale (GLE.FR), Credit Agricole (ACA.FR) o BNP Paribas (BNP.FR) - potrebbero registrare un'elevata volatilità poiché tendono ad essere molto reattive ai potenziali cambiamenti nella politica dell'UE
  • Anche le azioni di società di concessione come Vinci (DG.FR) o Eiffage (FGR.FR) potrebbero diventare volatili all'indomani delle elezioni, poiché Le Pen ha promesso di nazionalizzare le autostrade francesi
  • Le Pen ha promesso di aumentare la spesa per la difesa in caso di vittoria. Anche le società di difesa - Thales (HO.FR) e Dassault Aviation (AM.FR) - saranno in attesa lunedì
  • Ci sono alcune preoccupazioni che Le Pen, se eletta, possa impegnarsi in politiche commerciali simili a quelle di Trump, il che significa un uso estensivo delle tariffe. Ciò crea un rischio per le società francesi di beni di lusso LVMH (MC.FR) e Kering (KER.FR)
  • Sebbene Le Pen abbia preso le distanze dalla sua precedente retorica anti-UE dopo l'invasione russa dell'Ucraina, ha ancora intenzione di apportare modifiche alla costituzione per garantire che le leggi nazionali abbiano la precedenza sulle leggi dell'UE
     

Diamo un'occhiata ai grafici DE30, FRA40 ed EURUSD in vista del fine settimana elettorale.
 

DE30

Dando un'occhiata al DE30 sul grafico giornaliero, possiamo vedere che il sell-off avvenuto a fine febbraio è stato ormai quasi completamente cancellato. Nonostante il panico scatenato dall'invasione russa dell'Ucraina, la ripresa è arrivata rapidamente. Tuttavia, non è riuscito a superare la zona di resistenza a lungo termine compresa tra 15.000 e 15.150 punti. Una movimento sopra questa zona renderebbe la prospettiva più rialzista. Tuttavia, l'indice dovrà superare la linea di tendenza al ribasso prima che ciò accada. Un altro test della linea di tendenza è in corso e un altro movimento verso l'area 15.000-15.150 punti non può essere escluso se avrà successo. D'altra parte, un mancato superamento della linea di tendenza potrebbe comportare un pullback che potrebbe spingere l'indice indietro verso il supporto nell'area dei 13.830 punti.
DE30 D1. Fonte: xStation5

FRA40

Quando si tratta di FRA40, l'indice francese ha realizzato la gamma della formazione testa-spalle in modo da manuale (cosa supportata dalla guerra in Ucraina). Tuttavia il panico è stato rapidamente contenuto e la scollatura della suddetta formazione è stata testata dall'altra parte. L'indice hanno tentato nuovamente di ritirarsi, tuttavia il sell-off è stato interrotto intorno al supporto a 6.435 punti, che rimane cruciale nel breve termine. Finché il prezzo rimane al di sopra, potrebbe essere lanciato un altro impulso al rialzo verso la resistenza a 6800 punti. Questa zona è contrassegnata dalla scollatura del suddetto pattern testa e spalle, precedenti correzioni di prezzo e la linea di tendenza al ribasso. Un movimento sopra questo livello potrebbe portare un cambiamento del sentimento in rialzista. D'altra parte, se venisse superato il supporto a 6.435 punti, potrebbe riprendere un movimento al ribasso.
FRA40 D1. Fonte: xStation

EURUSD

La principale coppia di valute si sta muovendo in un trend ribassista da molto tempo. Osservando il grafico D1, si può vedere che EURUSD si trova in un ampio canale al ribasso e l'attuale rimbalzo dovrebbe essere trattato come una correzione. Sembra che solo un movimento sopra il limite superiore del canale viola potrebbe causare un cambio del sentimento in rialzista. Tuttavia, la correzione al rialzo potrebbe ampliarsi, soprattutto per il fatto che una formazione locale di doppio minimo è emersa intorno al livello di 1,08. Considerando lo scenario rialzista, la zona a 1,1125 dovrebbe essere trattata come la principale resistenza più vicina, che è contrassegnata da precedenti reazioni ai prezzi e dal 23,6% del ritracciamento di Fibonacci dell'intero movimento al ribasso iniziato a maggio 2021. D'altra parte, dovrebbe superare il supporto a 1,0810, il sell-off potrebbe accelerare verso 1,0640, dove si trovano i minimi del 2020.
EURUSD D1. Fonte: xStation

Questo contenuto è stato creato da X-Trade Brokers Dom Maklerski SA, con sede a Varsavia, Prosta 67, 00-838 Varsavia, Polonia (KRS n. 0000217580) ed è supervisionato dall'autorità finanziaria polacca (KNM). M-4021-57-1 / 2005). Questo materiale è una comunicazione di marketing ai sensi dell'Art. 24, paragrafo 3, della direttiva 2014/65 / UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 15 maggio 2014, relativa ai mercati degli strumenti finanziari e che modifica la direttiva 2002/92 / CE e la direttiva 2011/61 / UE (MiFID II). La comunicazione di marketing non è una raccomandazione di investimento o informazioni che raccomandano o suggeriscono una strategia di investimento ai sensi del regolamento (UE) n. 596/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 aprile 2014, relativo agli abusi di mercato (regolamento sugli abusi di mercato) e che abroga la direttiva 2003/6 / CE del Parlamento europeo e del Consiglio e direttive della Commissione 2003/124 / CE, 2003/125 / CE e 2004/72 / CE e regolamento delegato (UE) 2016/958 della Commissione, del 9 marzo 2016, che integra il regolamento UE) n. 596/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda le norme tecniche di regolamentazione per le disposizioni tecniche per la presentazione obiettiva di raccomandazioni di investimento o altre informazioni che raccomandano o suggeriscono una strategia di investimento e per la divulgazione di particolari interessi o indicazioni di conflitti di interessi o qualsiasi altra consulenza, anche nell'ambito della consulenza sugli investimenti, ai sensi della legge sugli strumenti finanziari del 29 luglio 2005 (ad es. Journal of Laws 2019, voce 875, come modificata). La comunicazione di marketing è preparata con la massima diligenza, obiettività, presenta i fatti noti all'autore alla data di preparazione ed è priva di elementi di valutazione. La comunicazione di marketing viene preparata senza considerare le esigenze del cliente, la sua situazione finanziaria individuale e non presenta alcuna strategia di investimento in alcun modo. La comunicazione di marketing non costituisce un'offerta di vendita, offerta, abbonamento, invito all'acquisto, pubblicità o promozione di strumenti finanziari. X-Trade Brokers Dom Maklerski S.A.non è responsabile per le azioni o le omissioni di alcun cliente, in particolare per l'acquisizione o la cessione di strumenti finanziari, intraprese sulla base delle informazioni contenute nella presente comunicazione di marketing. Nel caso in cui la comunicazione di marketing contenga informazioni su eventuali risultati relativi agli strumenti finanziari ivi indicati, questi non costituiscono alcuna garanzia o previsione relativa ai risultati futuri.

Condividi:
Precedente