Cosa possiamo aspettarci dal rapporto NFP?

16:49 4 marzo 2021
  • Rapporto NFP venerdì, 14:30 
  • Il mercato prevede un aumento di 185.000 posti di lavoro non agricoli
  • ADP ha mostrato un calo inaspettato, ISM Services PMI più debole del previsto

Il rapporto NFP di febbraio (venerdì, 14:30) è uno degli eventi macro più importanti della settimana. Il mercato prevede un aumento di 185.000 posti di lavoro negli Stati Uniti dopo un aumento di 49.000 a gennaio. Il tasso di disoccupazione dovrebbe rimanere invariato al 6,3%. Tuttavia, il rapporto ADP pubblicato mercoledì ha indicato un aumento di soli 117.000. Ci sono motivi per essere preoccupati per le condizioni della più grande economia del mondo?

Fonte: XTB, Bloomberg
 

Il rapporto ADP indica una lenta ripresa del mercato del lavoro
 

Il rapporto ADP sull'occupazione privata negli Stati Uniti ha mostrato un aumento di appena 117.000 a febbraio, al di sotto dei 168.000 previsti. Le piccole imprese hanno aggiunto 32.000 posti di lavoro, le medie imprese 57.000, le grandi imprese 28.000. I posti di lavoro nella produzione di beni sono diminuiti: 14.000, mentre i lavori che forniscono servizi sono aumentati di 131.000. Ciò ha dato credito alla tesi avanzata dalla Fed secondo cui la ripresa del mercato del lavoro si è moderata e che potrebbe essere necessario del tempo prima che l'economia statunitense raggiunga la piena occupazione.

Fonte: ADP Research Institute

 

Sebbene il rapporto ADP sia spesso considerato un suggerimento in vista del NFP di venerdì, la correlazione mensile è debole. A gennaio la lettura ADP prevista degli analisti era di 49k. L'aumento segnalato di 195.000 era un predittore poco affidabile per l'NFP che ha mostrato un aumento di appena 49k

La correlazione tra ADP e NFP sembra migliore a lungo termine, poiché entrambe le letture non possono muoversi in direzioni diverse per un periodo di tempo prolungato. Ma su base mensile, la forza o la debolezza di una delle letture non predice necessariamente come si comporterà il secondo indicatore.

Calo del sottoindice ISM dei servizi 

L'ISM dei servizi statunitensi è sceso da 58,7 a gennaio a 55,3 a febbraio, ben al di sotto delle previsioni di mercato di 58,7. La lettura indicava la crescita più bassa nel settore dei servizi dalla contrazione di maggio, guidata da vincoli di offerta e prezzi più elevati. Il sottoindice dei nuovi ordini si è attestato a 61,8 a gennaio, il massimo da luglio, ma a febbraio è sceso a 51,9 (stima 55,4). Nel frattempo, il sottoindice dell'occupazione ISM dei servizi era al massimo degli 11 mesi di 55,2 a gennaio, ma è sceso bruscamente a 52,7 a febbraio. I risultati mostrano che i datori di lavoro sono meno desiderosi di assumere e ciò potrebbe riflettersi nel rapporto NFP.
 

L'occupazione ha rallentato notevolmente con l'aumento dei prezzi e il crollo dei nuovi ordini. Fonte: ISM

Conclusione

I dati deboli dell'ISM sui servizi, in particolare i dati deludenti sull'occupazione, insieme a una delusione nel rapporto ADP dovrebbero moderare le aspettative in vista del prossimo rapporto NFP. Sebbene l'ADP non sia un predittore perfetto, c'è un'alta probabilità di delusione. Nel complesso, le letture dell'ISM e dell'ADP hanno indicato un rallentamento della ripresa del mercato del lavoro statunitense e la conferma dai dati NFP darebbe alla Fed più motivi per restare sul percorso del QE. I trader dovrebbero tenere presente che i mercati hanno recentemente ignorato le letture deboli del NFP.

Ieri US30 si è ritirato bruscamente a causa dell'aumento dei rendimenti obbligazionari e dei dati macroeconomici deludenti. L'indice sta testando un supporto importante a 31.120 punti, che è contrassegnato da precedenti reazioni di prezzo e dal 38,2% del ritracciamento di Fibonacci. Nel caso in cui venisse superato il livello di 31.120 punti, potrebbe portare verso il limite inferiore della grande struttura di Overbalance e il supporto al 61,8% del ritracciamento (circa 30.400 punti). D'altra parte, se gli acquirenti riescono a fermare il calo qui, potrebbe essere lanciato un altro impulso al rialzo verso la resistenza locale a 31.608 punti. Fonte: xStation5

Questo contenuto è stato creato da X-Trade Brokers Dom Maklerski SA, con sede a Varsavia, Ogrodowa 58, 00-876 Varsavia, Polonia (KRS n. 0000217580) ed è supervisionato dall'autorità finanziaria polacca (KNM). M-4021-57-1 / 2005). Questo materiale è una comunicazione di marketing ai sensi dell'Art. 24, paragrafo 3, della direttiva 2014/65 / UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 15 maggio 2014, relativa ai mercati degli strumenti finanziari e che modifica la direttiva 2002/92 / CE e la direttiva 2011/61 / UE (MiFID II). La comunicazione di marketing non è una raccomandazione di investimento o informazioni che raccomandano o suggeriscono una strategia di investimento ai sensi del regolamento (UE) n. 596/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 aprile 2014, relativo agli abusi di mercato (regolamento sugli abusi di mercato) e che abroga la direttiva 2003/6 / CE del Parlamento europeo e del Consiglio e direttive della Commissione 2003/124 / CE, 2003/125 / CE e 2004/72 / CE e regolamento delegato (UE) 2016/958 della Commissione, del 9 marzo 2016, che integra il regolamento UE) n. 596/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda le norme tecniche di regolamentazione per le disposizioni tecniche per la presentazione obiettiva di raccomandazioni di investimento o altre informazioni che raccomandano o suggeriscono una strategia di investimento e per la divulgazione di particolari interessi o indicazioni di conflitti di interessi o qualsiasi altra consulenza, anche nell'ambito della consulenza sugli investimenti, ai sensi della legge sugli strumenti finanziari del 29 luglio 2005 (ad es. Journal of Laws 2019, voce 875, come modificata). La comunicazione di marketing è preparata con la massima diligenza, obiettività, presenta i fatti noti all'autore alla data di preparazione ed è priva di elementi di valutazione. La comunicazione di marketing viene preparata senza considerare le esigenze del cliente, la sua situazione finanziaria individuale e non presenta alcuna strategia di investimento in alcun modo. La comunicazione di marketing non costituisce un'offerta di vendita, offerta, abbonamento, invito all'acquisto, pubblicità o promozione di strumenti finanziari. X-Trade Brokers Dom Maklerski S.A.non è responsabile per le azioni o le omissioni di alcun cliente, in particolare per l'acquisizione o la cessione di strumenti finanziari, intraprese sulla base delle informazioni contenute nella presente comunicazione di marketing. Nel caso in cui la comunicazione di marketing contenga informazioni su eventuali risultati relativi agli strumenti finanziari ivi indicati, questi non costituiscono alcuna garanzia o previsione relativa ai risultati futuri.

Condividi:
Precedente