I mercati dovrebbero temere la recessione globale?

09:21 26 marzo 2019

Il PMI manifatturiero tedesco è calato sotto i 45 punti a marzo ed è stata solo la quinta volta in quasi 20 anni di storia dell'indicatore. In questa analisi controlliamo cosa ha significato per DE30 in passato e trasferiamo questo rapporto in un contesto attuale.

Sommario:

  • Il PMI manifatturiero tedesco è affondato a marzo

  • I nuovi ordini di esportazione soffrono, segnalando le radici globali del problema

  • DE30 ha fatto fiasco lo scorso Venerdì, cosa succederà adesso?

Perché i mercati si sono fatti prendere dal panico lo scorso venerdì?

L'impennata dell'avversione al rischio di venerdì è stato un chiaro segnale che gli investitori sono stati danneggiati dal rapporto dalla Germania che ha visto scendere il PMI a soli 44,7 punti. Nell'indice PMI qualsiasi lettura inferiore a 50 indica che l’economia si sta contraendo. Sebbene il settore dei servizi più grandi abbia avuto una lettura ancora molto robusta di 54,9 punti, i mercati sono stati presi dal panico. Ciò è avvenuto perché l'industria è ancora vista come il fulcro dell'economia globale e il fatto che gli ordini di esportazione siano diminuiti di nuovo ha suggerito che le radici di questo deterioramento sono di natura globale.

Il PMI manifatturiero tedesco è sceso sotto i 45 punti solo per la quinta volta dal 2000. Fonte: Macrobond, XTB Research

Come ha funzionato in passato?

Per gli investitori, la domanda chiave è: questo cattivo rapporto è un segno di ulteriori problemi o dovremmo considerarlo un opportunità? Abbiamo deciso di verificare la cronologia dei dati dall'inizio dell'anno 2000. Abbiamo avuto solo 4 situazioni durante questo periodo in cui il PMI manifatturiero è sceso sotto i 50 punti. Ecco cosa è successo a DE30 nei 3 mesi successivi al rapporto PMI: -8% nel 2001, + 19,3% nel 2003, -23,6% nel 2008 e + 19% nel 2012. Confusi? L'unica cosa comune è che c'è sempre stata un notevole movimento, ma queste oscillazioni sono davvero casuali? Si noti che le prime due situazioni facevano parte dello stesso rallentamento globale. Gli investitori si sono resi conto per la prima volta che sarebbe arrivato nel 2001 e nel 2003, sebbene l'economia fosse ancora debole, una ripresa era in arrivo. Le situazioni 3 e 4 sono un po 'più difficili da collegare, ma c'è anche qualche cosa in comune. Il 2008 è stato un anno di profondo rallentamento culminato con il crollo di Lehman Brothers e l'economia globale si è bloccata nuovamente nel 2011 dopo una vivace ripresa, un rallentamento che si è esteso nel 2012 (soprattutto in Europa dove è stato amplificato dalla crisi dell'euro). Possiamo concludere che il primo segno di problemi economici è stato un segnale negativo in quanto i mercati erano impreparati e il secondo calo era in realtà un buon auspicio in quanto le cattive notizie erano già arrivate.

E adesso?

Queste sono solo alcune osservazioni quindi qualsiasi conclusione dovrebbe essere trattata con cautela. C'è ancora molta discussione sulla misura in cui il rallentamento è stato determinato da fattori temporanei. Una cosa ci sembra chiara: una mancanza di miglioramenti potrebbe presto significare problemi per i mercati. Per ora il DE30 si è invertito bruscamente a partire dalla zona di resistenza chiave a 11775 punti e vede il supporto chiave a 10800 punti.

DE30 si è invertito rispetto alla resistenza chiave. Fonte: ricerca XTB

 

Questo contenuto è stato creato da X-Trade Brokers Dom Maklerski SA Questo servizio è fornito da X-Trade Brokers Dom Maklerski SA (società per azioni X-Trade Brokers Brokerage House), con sede legale a Varsavia, Ogrodowa 58, 00 -876 Varsavia, Polonia, (numero di KRS 0000217580). X-Trade Brokers Dom Maklerski S.A. svolge attività di intermediazione sulla base della licenza concessa dalla Securities and Exchange Commission polacca l'8 novembre 2005 n. DDM-M-4021-57-1 / 2005 ed è supervisionata dall'autorità di vigilanza polacca.

 

 

Questo contenuto è stato creato da X-Trade Brokers Dom Maklerski SA, con sede a Varsavia, Ogrodowa 58, 00-876 Varsavia, Polonia (KRS n. 0000217580) ed è supervisionato dall'autorità finanziaria polacca (KNM). M-4021-57-1 / 2005). Questo materiale è una comunicazione di marketing ai sensi dell'Art. 24, paragrafo 3, della direttiva 2014/65 / UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 15 maggio 2014, relativa ai mercati degli strumenti finanziari e che modifica la direttiva 2002/92 / CE e la direttiva 2011/61 / UE (MiFID II). La comunicazione di marketing non è una raccomandazione di investimento o informazioni che raccomandano o suggeriscono una strategia di investimento ai sensi del regolamento (UE) n. 596/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 aprile 2014, relativo agli abusi di mercato (regolamento sugli abusi di mercato) e che abroga la direttiva 2003/6 / CE del Parlamento europeo e del Consiglio e direttive della Commissione 2003/124 / CE, 2003/125 / CE e 2004/72 / CE e regolamento delegato (UE) 2016/958 della Commissione, del 9 marzo 2016, che integra il regolamento UE) n. 596/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda le norme tecniche di regolamentazione per le disposizioni tecniche per la presentazione obiettiva di raccomandazioni di investimento o altre informazioni che raccomandano o suggeriscono una strategia di investimento e per la divulgazione di particolari interessi o indicazioni di conflitti di interessi o qualsiasi altra consulenza, anche nell'ambito della consulenza sugli investimenti, ai sensi della legge sugli strumenti finanziari del 29 luglio 2005 (ad es. Journal of Laws 2019, voce 875, come modificata). La comunicazione di marketing è preparata con la massima diligenza, obiettività, presenta i fatti noti all'autore alla data di preparazione ed è priva di elementi di valutazione. La comunicazione di marketing viene preparata senza considerare le esigenze del cliente, la sua situazione finanziaria individuale e non presenta alcuna strategia di investimento in alcun modo. La comunicazione di marketing non costituisce un'offerta di vendita, offerta, abbonamento, invito all'acquisto, pubblicità o promozione di strumenti finanziari. X-Trade Brokers Dom Maklerski S.A.non è responsabile per le azioni o le omissioni di alcun cliente, in particolare per l'acquisizione o la cessione di strumenti finanziari, intraprese sulla base delle informazioni contenute nella presente comunicazione di marketing. Nel caso in cui la comunicazione di marketing contenga informazioni su eventuali risultati relativi agli strumenti finanziari ivi indicati, questi non costituiscono alcuna garanzia o previsione relativa ai risultati futuri.

Condividi:
Precedente