Newsletter Cripto: Nuove normative negli Stati Uniti

16:49 1 agosto 2019

Sommario:

  • Il segretario al Tesoro americano Steven Mnuchin segnala nuove regole sulle criptovalute
  • Blockchain.com, un creatore di oltre 40 milioni di portafogli di risorse digitali, passa al trading di criptovalute
  • Una banca filippina effettua la sua prima transazione basata su blockchain dopo aver emesso la propria stablecoin

 

Nuove regole negli Stati Uniti

Nel corso degli ultimi anni, alcuni importanti istituzioni finanziarie e molti governi hanno segnalato la necessità di rafforzare il controllo sulle valute digitali a causa del fatto che possono rappresentare un rischio per il sistema finanziario globale. Tenendo presente questo, nessuno dovrebbe essere particolarmente sorpreso dalle notizie che sono uscite la scorsa settimana suggerendo che gli Stati Uniti applicheranno nuove regole sulle criptovalute per garantire che non abbiano un impatto negativo sul sistema finanziario, come riporta Bloomberg. Notiamo che l'interesse in questo argomento nell'amministrazione Trump è aumentato dopo un annuncio di Facebook che prevede di creare un token digitale. Inoltre, la scorsa settimana Steven Mnuchin, Segretario al Tesoro degli Stati Uniti, ha dichiarato che Bitcoin veniva utilizzato per attività criminali e aveva promesso che i regolatori finanziari avrebbero collaborato sulla questione. Ha sottolineato che "Faremo in modo di avere un approccio unificato e la mia ipotesi è che ci saranno più regolamenti che verranno applicati da tutte queste agenzie".

Bitcoin sta cercando di rimbalzare sul suo supporto collocato intorno a $ 9500. Tuttavia, il prezzo ha oltrepassato il limite inferiore della 50DMA, il che è un segnale ribassista. Fonte: xStation5

Blockchain.com avvia l’attività di trading di cripto

Blockchain.com, un creatore di oltre 40 milioni di portafogli di risorse digitali, ha informato che ha l’intenzione di entrare nell'attività di criptovaluta con Pit, uno scambio con sede a Londra. La sua offerta includerà Bitcoin, Ether, Bitcoin Cash, Tether, Litecoin e Paxos. La società ha anche aggiunto che i clienti potrebbero già depositare i loro fondi mentre le negoziazioni inizieranno presto. Secondo le informazioni fornite dalla società, il Pit deve eseguire gli ordini in meno di 50 microsecondi, che è ben al di sotto del tempo necessario per altri scambi che si aggira tra i 200 e i 500 millisecondi. Vale anche la pena aggiungere che Blockchain.com afferma che il 25% di tutte le transazioni Bitcoin proviene da uno dei suoi portafogli.

La discrepanza tra Ripple e Bitcoin si deve ancora chiudere. Fonte: xStation5

 

Una banca filippina emette il proprio stablecoin

Come informa Coindesk, la UnionBank delle Filippine ha recentemente emesso il proprio stablecoin chiamato PHX, e insieme a questa emissione ha anche condotto la sua prima transazione basata su blockchain. Possiamo leggere che il PHX è ancorato al Peso delle Filippine e sostenuto dalle riserve di UnionBank. Oltre a ciò, possiamo anche leggere che “PHX è un archivio stabile di valore, mezzo di scambio ed è un token programmabile con logica auto-eseguente. Consente l'esecuzione trasparente e automatica dei pagamenti ", ha affermato il presidente senior di UnionBank.

Ethereum si sta avvicinando all'estremità superiore della formazione del triangolo dopo che è stato in grado di rimanere sopra i $ 200. Fonte: xStation5

Questo contenuto è stato creato da X-Trade Brokers Dom Maklerski SA, con sede a Varsavia, Ogrodowa 58, 00-876 Varsavia, Polonia (KRS n. 0000217580) ed è supervisionato dall'autorità finanziaria polacca (KNM). M-4021-57-1 / 2005). Questo materiale è una comunicazione di marketing ai sensi dell'Art. 24, paragrafo 3, della direttiva 2014/65 / UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 15 maggio 2014, relativa ai mercati degli strumenti finanziari e che modifica la direttiva 2002/92 / CE e la direttiva 2011/61 / UE (MiFID II). La comunicazione di marketing non è una raccomandazione di investimento o informazioni che raccomandano o suggeriscono una strategia di investimento ai sensi del regolamento (UE) n. 596/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 aprile 2014, relativo agli abusi di mercato (regolamento sugli abusi di mercato) e che abroga la direttiva 2003/6 / CE del Parlamento europeo e del Consiglio e direttive della Commissione 2003/124 / CE, 2003/125 / CE e 2004/72 / CE e regolamento delegato (UE) 2016/958 della Commissione, del 9 marzo 2016, che integra il regolamento UE) n. 596/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda le norme tecniche di regolamentazione per le disposizioni tecniche per la presentazione obiettiva di raccomandazioni di investimento o altre informazioni che raccomandano o suggeriscono una strategia di investimento e per la divulgazione di particolari interessi o indicazioni di conflitti di interessi o qualsiasi altra consulenza, anche nell'ambito della consulenza sugli investimenti, ai sensi della legge sugli strumenti finanziari del 29 luglio 2005 (ad es. Journal of Laws 2019, voce 875, come modificata). La comunicazione di marketing è preparata con la massima diligenza, obiettività, presenta i fatti noti all'autore alla data di preparazione ed è priva di elementi di valutazione. La comunicazione di marketing viene preparata senza considerare le esigenze del cliente, la sua situazione finanziaria individuale e non presenta alcuna strategia di investimento in alcun modo. La comunicazione di marketing non costituisce un'offerta di vendita, offerta, abbonamento, invito all'acquisto, pubblicità o promozione di strumenti finanziari. X-Trade Brokers Dom Maklerski S.A.non è responsabile per le azioni o le omissioni di alcun cliente, in particolare per l'acquisizione o la cessione di strumenti finanziari, intraprese sulla base delle informazioni contenute nella presente comunicazione di marketing. Nel caso in cui la comunicazione di marketing contenga informazioni su eventuali risultati relativi agli strumenti finanziari ivi indicati, questi non costituiscono alcuna garanzia o previsione relativa ai risultati futuri.

Condividi:
Precedente