Ultime notizie: il PIL degli Stati Uniti cala del 32,9% nel secondo trimestre 2020, le richieste di disoccupazione aumentano per la seconda settimana

14:46 30 luglio 2020
Il tanto atteso rapporto sul PIL degli Stati Uniti per il secondo trimestre 2020 è stato rilasciato oggi alle 13:30 BST. I dati hanno mostrato che l'economia americana si è ridotta del 32,9% QoQ annualizzato. Il mercato prevedeva un calo del 34,1%. I consumi privati ​​sono diminuiti del 34,6% (previsto -34,5%).
È la contrazione più grande mai registrata, poiché molte aziende sono state costrette a chiudere negozi e fabbriche a causa della pandemia e molte persone sono rimaste a casa, il che ha influito negativamente sulla spesa per consumi e affari.
 
Nel frattempo, il numero di americani che hanno fatto richiesta di disoccupazione è stato di 1,43 milioni nella settimana terminata il 25 luglio, dopo 1,41 milioni nel periodo precedente, portando le richieste totali a quasi 54,1 milioni dal 21 marzo, quando è iniziata la pandemia di coronavirus negli Stati Uniti. La lettura di oggi è leggermente inferiore alle aspettative del mercato di 1,45 milioni.
I reclami continui hanno raggiunto i 17,01 milioni, mentre gli analisti prevedevano 16,2 milioni.
È la seconda settimana consecutiva di aumenti di richieste di disoccupazione che potrebbero indicare che, a causa dell'aumento del numero di nuovi casi COVID-19, la ripresa del mercato del lavoro potrebbe richiedere molto più tempo del previsto.
EURUSD ha avuto una reazione relativamente piccola ai dati rilasciati oggi. La coppia è rimasta intorno al livello di 1,1750. Fonte: xStation5

Questo contenuto è stato creato da X-Trade Brokers Dom Maklerski SA, con sede a Varsavia, Ogrodowa 58, 00-876 Varsavia, Polonia (KRS n. 0000217580) ed è supervisionato dall'autorità finanziaria polacca (KNM). M-4021-57-1 / 2005). Questo materiale è una comunicazione di marketing ai sensi dell'Art. 24, paragrafo 3, della direttiva 2014/65 / UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 15 maggio 2014, relativa ai mercati degli strumenti finanziari e che modifica la direttiva 2002/92 / CE e la direttiva 2011/61 / UE (MiFID II). La comunicazione di marketing non è una raccomandazione di investimento o informazioni che raccomandano o suggeriscono una strategia di investimento ai sensi del regolamento (UE) n. 596/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 aprile 2014, relativo agli abusi di mercato (regolamento sugli abusi di mercato) e che abroga la direttiva 2003/6 / CE del Parlamento europeo e del Consiglio e direttive della Commissione 2003/124 / CE, 2003/125 / CE e 2004/72 / CE e regolamento delegato (UE) 2016/958 della Commissione, del 9 marzo 2016, che integra il regolamento UE) n. 596/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda le norme tecniche di regolamentazione per le disposizioni tecniche per la presentazione obiettiva di raccomandazioni di investimento o altre informazioni che raccomandano o suggeriscono una strategia di investimento e per la divulgazione di particolari interessi o indicazioni di conflitti di interessi o qualsiasi altra consulenza, anche nell'ambito della consulenza sugli investimenti, ai sensi della legge sugli strumenti finanziari del 29 luglio 2005 (ad es. Journal of Laws 2019, voce 875, come modificata). La comunicazione di marketing è preparata con la massima diligenza, obiettività, presenta i fatti noti all'autore alla data di preparazione ed è priva di elementi di valutazione. La comunicazione di marketing viene preparata senza considerare le esigenze del cliente, la sua situazione finanziaria individuale e non presenta alcuna strategia di investimento in alcun modo. La comunicazione di marketing non costituisce un'offerta di vendita, offerta, abbonamento, invito all'acquisto, pubblicità o promozione di strumenti finanziari. X-Trade Brokers Dom Maklerski S.A.non è responsabile per le azioni o le omissioni di alcun cliente, in particolare per l'acquisizione o la cessione di strumenti finanziari, intraprese sulla base delle informazioni contenute nella presente comunicazione di marketing. Nel caso in cui la comunicazione di marketing contenga informazioni su eventuali risultati relativi agli strumenti finanziari ivi indicati, questi non costituiscono alcuna garanzia o previsione relativa ai risultati futuri.

Condividi:
Precedente