Il Forex e il mercato dei tassi d’interesse

8 minute(s)
Scopri come i tassi d’interesse possono influire sul mercato Forex, come analizzare il mercato e come trovare il fair value di una valuta

Il mercato finanziario è un luogo complicato con molte connessioni intermarket. La situazione sulle borse più grandi potrebbe influenzare le valute, ma anche le valute potrebbero incidere sulle azioni. Tuttavia, c'è un segmento specifico del mercato finanziario che ha un impatto significativo sul Forex: il mercato dei tassi di interesse. Potresti aver sentito che il mercato sta o stava valutando qualcosa in quel settore. I trader sono preparati per una mossa dalla banca centrale o che una valuta specifica si sta già apprezzando. Sebbene sia abbastanza probabile che tu l'abbia sentito, potresti chiederti perché questo è importante per il tuo trading. Bene, ora è il momento di scoprire perché.

Che cos’è il mercato dei tassi d’interesse?

Il mercato dei tassi d'interesse, come dice il nome stesso, è un segmento del mercato in cui vengono negoziati i tassi d'interesse. Beh, non necessariamente i tassi soltanto, ma obbligazioni, contratti a termine e altri contratti che sono alla base dei tassi di interesse. I tassi di interesse sono una parte importante della nostra vita. Facilitano la formazione del capitale e hanno un profondo effetto su tutto, dalle decisioni di investimento individuali alla creazione di posti di lavoro, alla politica monetaria e ai profitti delle imprese.

È probabile che i tassi di interesse di mercato aumentino quando gli investitori obbligazionari ritengono che si verificherà l'inflazione. Ma non è l'unica ragione per cui i tassi di mercato potrebbero aumentare. Una maggiore crescita economica che genera un rendimento maggiore potrebbe essere anche una ragione del rialzo dei rendimenti. Infine, anche una banca centrale “hawkish” che rafforza la sua politica più di quanto il mercato si aspetti potrebbe essere una ragione dell'aumento dei tassi. Di conseguenza, gli investitori obbligazionari richiederanno di ottenere un tasso di rendimento più elevato dal loro investimento, il che significa che richiedono tassi di interesse più elevati. D'altro canto, è probabile che i tassi di interesse di mercato diminuiscano quando si verifica un rallentamento dell'attività economica, l'inflazione rallenta o la banca centrale diventa più accomodante (meno incline a tassi in aumento). Il rischio di default potrebbe anche avere un impatto significativo sui tassi. Sebbene nella nostra analisi della connessione tra il mercato dei tassi di interesse e il forex tale ragione sia piuttosto meno importante, vale comunque la pena menzionarla.

Come influiscono i tassi di interesse sulle valute?

Ora sappiamo cosa potrebbe influenzare i tassi e perché potrebbero cambiare in entrambe le direzioni. Il fatto è che i tassi di mercato, non i tassi delle banche centrali, cambiano ogni giorno. Questo perché gli investitori stanno raccogliendo i dati in arrivo e il flusso di notizie e devono valutare la loro posizione. Diamo un'occhiata ad un breve esempio. Immaginate una situazione in cui l'inflazione negli Stati Uniti aumenti nettamente, molto più velocemente del mercato e di quanto la FED si aspettasse. I dati hanno mostrato un aumento anno su anno al 2,5%, mentre tutti si aspettavano che fosse dell'1,5%. Cosa dovrebbe succedere dopo? Prima di tutto, le tariffe ufficiali del FOMC non cambieranno immediatamente dopo la stampa, ma i tassi di mercato sì. Gli operatori cercheranno di anticipare ciò che la banca centrale potrebbe fare nei prossimi mesi. I rendimenti delle obbligazioni e dei tassi a breve termine aumenteranno, così come il dollaro USA. Ma perché esattamente l'USD dovrebbe salire? Questo perché i tassi di interesse sono un costo di una valuta. Se si desidera prendere in prestito dollari, è necessario pagare gli interessi in base alle tariffe statunitensi, non a quelle europee o britanniche. Dopo tutto il tasso di interesse è un costo di una valuta, quindi più alto è, maggiore è la valuta.

Si dovrebbe ricordare, tuttavia, che dipende dalla situazione se la valuta aumenterà. Se i tassi aumentano a causa di una maggiore probabilità di bancarotta di un determinato Paese (poiché I trader desiderano un rendimento più elevato nell'investire nelle sue obbligazioni), la sua valuta dovrebbe diminuire. Torniamo al nostro esempio. L'inflazione del 2,5% dovrebbe essere positiva per l'USD, ma se fosse al 250%? Ciò dovrebbe anche portare ad un aumento dei tassi di mercato, ma la valuta crollerà. Tale rapido aumento dei prezzi ha un impatto significativo sull'economia e ha un impatto negativo sul sistema finanziario. Ciò porta ad un crollo della valuta e comporterebbe anche una caduta del dollaro. Sebbene tali situazioni si verifichino raramente, vale la pena di ricordarle nell’analizzare i tassi.

Come analizzare il mercato?

Le banche centrali sono i maggiori e più importanti attori sui mercati finanziari. Quando il Federal Open Market Committee stabilisce l'obiettivo per federal funds rate  a cui le banche prendono a prestito e si fanno prestiti l'un l'altra, ha un effetto a catena sull'intera economia degli Stati Uniti, per non parlare del dollaro USA. In teoria, un rialzo dei tassi dovrebbe essere positivo per il dollaro, ma tale decisione potrebbe anche portare a un ... calo del dollaro USA. Perché? A causa delle aspettative del mercato. Se il mercato non si aspettasse tale mossa, il biglietto verde guadagnerebbe. Ma se ciò fosse ampiamente previsto, la valuta potrebbe calare, perché gli operatori avrebbero già stabilito il prezzo di tale rialzo. Ciò significa che i tassi aumenterebbero molto prima della riunione del FOMC, e così anche il dollaro.

Gli investitori cercano di anticipare quel che potrebbe accadere nelle riunioni delle banche centrali, il che si riflette successivamente nei prezzi degli strumenti finanziari. Guarda la tabella qui sotto. Mostra una percentuale di probabilità di un rialzo dei tassi dalla Federal Reserve nelle prossime  riunioni.

Fonte: Bloomberg

Come si può vedere, al momento della stesura di questo articolo il mercato ha visto una bassa probabilità di un aumento dei tassi negli Stati Uniti a luglio o settembre, ma la possibilità di una mossa prima di settembre 2018 è stata alta. Ciò significa che se l'USD deve guadagnare a causa della stretta della FED, il mercato deve essere convinto che durante il periodo in analisi si verificherà più di un aumento.

Inoltre, le aspettative potrebbero riferirsi anche a una riunione specifica. Diamo un'occhiata al grafico qui sotto. Mostra il consenso in vista della decisione sul tasso di interesse della Banca del Canada (BoC). Come puoi vedere, la maggior parte degli economisti si aspettava un rialzo dei tassi dal BoC, ma alcuni altri no.

Fonte: Bloomberg

La BoC ha infatti alzato i tassi e ciò ha portato ad un aumento del dollaro canadese. Poiché non tutti gli economisti se lo aspettavano, la mossa della banca centrale ha aiutato la valuta. Inoltre, la Banca ha anche inviato un messaggio “hawkish”, che ha costretto i trader a quotare in un altro rialzo dei tassi in futuro. Tassi più elevati hanno spinto al rialzo il dollaro canadese, che è stata una tipica reazione ad un aumento del tasso della banca centrale.

Ma non è così facile come mostrato nel nostro esempio. Diamo ora un'occhiata alla Banca centrale europea. A marzo 2016 la banca centrale ha dovuto prorogare le misure di easing in quanto le prospettive per l'inflazione si sono deteriorate ulteriormente. Ci si aspettava che la banca centrale riducesse i tassi ed estendesse il QE, cosa che è accaduta davvero. Tuttavia, l'euro è salito alle stelle dopo la decisione, come mostrato nella tabella qui sotto. Perché? Tutti si aspettavano ulteriori misure di allentamento, quindi la loro introduzione non è stata una grande sorpresa per i mercati. Ma la banca centrale ha fatto qualcosa che nessuno si aspettava. Ha detto che è la fine del ciclo di easing, almeno per ora. Ciò ha portato a forti oscillazioni dei tassi, che hanno portato a un euro più forte. Gli operatori cercano sempre di essere più veloci del mercato, più velocemente di tutti, così quando la BCE ha segnalato che è la fine del ciclo di easing, li ha costretti a pensare a un potenziale restringimento in futuro.

Fonte: xStation5

Tassi, valute, spread e fair value

Inoltre, i tassi di interesse potrebbero segnalare se una valuta specifica è sottovalutata o sopravvalutata. Guardiamo l'USDJPY e il suo confronto con i rendimenti a 10 anni. Poiché la Banca del Giappone mantiene i suoi tassi su livelli estremamente bassi, ma stabili, i movimenti sulla coppia dipendono principalmente da come si muovono i rendimenti USA. Di solito,  più sono alti i tassi USA,  più forte è lo USDJPY. Poiché i tassi giapponesi sono stabili e i tassi statunitensi aumentano, il dollaro diventa relativamente più costoso dello yen.

Fonte: Bloomberg

Ma ciò non si riferisce solo allo USDJPY. Le oscillazioni dei tassi che portano a un restringimento o all'ampliamento di uno spread tra di esse potrebbero portare ad alcuni movimenti significativi sul mercato forex. Poiché una valuta diventa più a buon mercato dell'altra, i trader preferiranno acquistarla per quella più debole. Guardiamo il grafico di cui sopra. Come possiamo vedere, lo spread tra i rendimenti statunitensi e quelli giapponesi è pari a 2.2297 e indica che la coppia dovrebbe essere inferiore a come viene quotata ora. Si può affermare che il fair value indicato dal mercato dei tassi di interesse è pari a 112,00, il che rappresenta un grosso rischio per i rialzisti poiché l'USD / JPY sembrava al momento leggermente sopravvalutato. Ciò dà la possibilità di un'eventuale mossa correttiva al ribasso. Naturalmente, di volta in volta, le coppie di fx sono vicine o al loro fair value, che di solito è un periodo di stabilizzazione e di una minore volatilità.

Questo materiale è una comunicazione di marketing ai sensi dell'Art. 24, paragrafo 3, della direttiva 2014/65 / UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 15 maggio 2014, relativa ai mercati degli strumenti finanziari e che modifica la direttiva 2002/92 / CE e la direttiva 2011/61 / UE (MiFID II). La comunicazione di marketing non è una raccomandazione di investimento o informazioni che raccomandano o suggeriscono una strategia di investimento ai sensi del regolamento (UE) n. 596/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 aprile 2014, relativo agli abusi di mercato (regolamento sugli abusi di mercato) e che abroga la direttiva 2003/6 / CE del Parlamento europeo e del Consiglio e direttive della Commissione 2003/124 / CE, 2003/125 / CE e 2004/72 / CE e regolamento delegato (UE) 2016/958 della Commissione, del 9 marzo 2016, che integra il regolamento UE) n. 596/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda le norme tecniche di regolamentazione per le disposizioni tecniche per la presentazione obiettiva di raccomandazioni di investimento o altre informazioni che raccomandano o suggeriscono una strategia di investimento e per la divulgazione di particolari interessi o indicazioni di conflitti di interessi o qualsiasi altra consulenza, anche nell'ambito della consulenza sugli investimenti, ai sensi della legge sugli strumenti finanziari del 29 luglio 2005 (ad es. Journal of Laws 2019, voce 875, come modificata). La comunicazione di marketing è preparata con la massima diligenza, obiettività, presenta i fatti noti all'autore alla data di preparazione ed è priva di elementi di valutazione. La comunicazione di marketing viene preparata senza considerare le esigenze del cliente, la sua situazione finanziaria individuale e non presenta alcuna strategia di investimento in alcun modo. La comunicazione di marketing non costituisce un'offerta di vendita, offerta, abbonamento, invito all'acquisto, pubblicità o promozione di strumenti finanziari. XTB S.A. non è responsabile per eventuali azioni o omissioni del cliente, in particolare per l'acquisizione o la cessione di strumenti finanziari. XTB non si assume alcuna responsabilità per qualsiasi perdita o danno, anche senza limitazione, eventuali perdite, che possono insorgere direttamente o indirettamente, intrapresa sulla base delle informazioni contenute in questa comunicazione di marketing. Nel caso in cui la comunicazione di marketing contenga informazioni su eventuali risultati relativi agli strumenti finanziari ivi indicati, questi non costituiscono alcuna garanzia o previsione relativa ai risultati futuri. Le prestazioni passate non sono necessariamente indicative dei risultati futuri, e chiunque agisca su queste informazioni lo fa interamente a proprio rischio.