I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. 76% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. 76% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

La psicologia nel Trading

Argomenti correlati:
Tempo di lettura: 5 minute(s)

In questo articolo imparerai come la psicologia influenza l'efficacia del trading.

Inizia ad investire o mettiti alla prova su un conto demo

APRI UN CONTO REALE APRI UN CONTO DEMO

Uno degli errori più comuni che i trader fanno - sia principianti che esperti - sottovalutano l'impatto delle emozioni sui loro comportamenti e atteggiamenti di trading. C'è una linea sottile tra l'eccitazione e la delusione; avidità e soddisfazione. L'obiettivo principale di un trader è quello di controllare le proprie emozioni e di aderire strettamente ad un piano di trading, che dovrebbe contribuire a ridurre al minimo l'effetto delle emozioni sia positive che negative.

Il potere della mente

I trader professionisti di successo sanno che il loro più grande nemico è la loro mente. Le emozioni come la paura e l'avidità sono più potenti di tutte le forze di mercato nel creare perdite. Questioni irrisolte del passato del trader possono presentarsi quando un trader è annoiato, spaventato o preoccupato. Per questo motivo, i trader impegnati ad aver successo a lungo termine affrontano i loro problemi psicologici ed emotivi e lavorano sulla loro autodisciplina. Questo tipo di lavoro è altrettanto esigente quanto la fase di ricerca e sviluppo della carriera di un trader.

Ecco le insidie tipiche delle emozioni quando si fa trading e come conquistarle

  • Speranza

Ogni trader spera che le sue operazioni  avranno successo e che abbia avuto le giuste intuizioni sui mercati. La speranza può essere fuorviante, soprattutto se i prezzi cominciano a rivolgersi contro di voi. Sia consapevole di questo e si attenga alla sua strategia. Quando i prezzi si muovono in un modo che dimostra l’errata logica di essere entrati  in un trade al momento sbagliato, si dovrebbe cercare di chiudere il trade al miglior prezzo possibile. C'è sempre la possibilità che un simile trade possa diventare redditizio, ma, spesso,  la cosa migliore da fare è tagliare le sue perdite il più presto possibile. Può sempre riaprire la posizione quando ci sono ulteriori segnali che supportano la vostra previsione originale.

  • Paura

La paura quando si sta per entrare in azione su un trade è abbastanza comune, soprattutto per i principianti. La maggior parte delle volte la paura nel trading è dovuta alla prospettiva di soffrire delle perdite. Ma è necessario accettare che le perdite sono inevitabili quando si tratta di trading e non si dovrebbe permettere che la paura impedisca di prendere una solida opportunità. Se si continua a temere il trading, forse bisogna guardare a lungo termine. Ricorda che il trading è una questione di probabilità, quando si analizza il mercato si sta cercando un potenziale trade che avrà maggiori probabilità di successo piuttosto che una sconfitta. Quindi, quando si trova questa opportunità, perché dare retta alla paura? Gestisca il rischio e l'esposizione, agisca con un ordine di stop loss che eventualmente taglierà le sue perdite se il trade si dovesse muovere nell’ opposta direzione.

  • Avidità

Questa è forse l'emozione peggiore che possa agire su alcuni trader. L'avidità può far si vada ad inseguire il mercato, inseguire le perdite, sovraccaricare i trade o il peggiore di tutti, convincerla a mettere da parte tutte le strategie elaborate precedentemente. Crei un piano di trading e lo segua. Nota bene che alcuni trader non seguono i propri piani a meno che non li abbiano scritti, in questo modo, può avere un promemoria visivo ogni volta che apre una nuova posizione.

  • Alti e bassi:

I mercati non sempre si comportano in modo coerente o seguendo gli stessi pattern, quindi, i trader, non raggiungono mai la fine delle loro curve di apprendimento. Ci sono periodi in cui i cicli di mercato cambiano e i nuovi pattern richiedono tempo per essere riconosciuti. È importante superare questi periodi attraverso una gestione protettiva del rischio, risparmiando prudentemente, ed avere una determinazione a non essere scoraggiati, impedendo così l'apprendimento di qualcosa di nuovo. Un buon segno di successo per un trader a lungo termine, è la capacità di prepararsi per gli inevitabili periodi di magra quando i guadagni sono buoni.

Un piano di trading potrebbe essere la risposta

Il trading può essere pesante per le sue emozioni, specialmente quando i prezzi si  stanno muovendo velocemente e si assiste ad una tempestiva fluttuazione dei relativi profitti o perdite. L'impatto sulle sue emozioni può portare a fare movimenti impulsivi, dove le sue emozioni superano la logica o la razionalità. Ecco perché la creazione di un piano di trading può essere estremamente utile per mantenerla focalizzata sulla sua strategia per ogni trading. Perché? Immagini di affidarsi ad una strategia specifica che guida le sue decisioni. In una tale situazione si apre o si chiude un trade solo quando c’è un trigger specifico. Seguire un piano di trading non lascia spazio alle emozioni.

Lascia da parte le emozioni

Il modo migliore per proteggersi dalle emozioni di trading che incidono negativamente sulle sue decisioni è quello di trattare il trading come un business. È necessario creare un piano di trading dettagliato e una strategia dietro ad ogni posizione che prende e attenersi alle regole del suo piano. Anche i migliori trader soffrono delle perdite. Fa parte della vita di un trader. La cosa più importante da fare quando si subisce una perdita è imparare da essa, non ripetere gli stessi errori e passare alla prossima potenziale opportunità.

Questo materiale è una comunicazione di marketing ai sensi dell'Art. 24, paragrafo 3, della direttiva 2014/65 / UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 15 maggio 2014, relativa ai mercati degli strumenti finanziari e che modifica la direttiva 2002/92 / CE e la direttiva 2011/61 / UE (MiFID II). La comunicazione di marketing non è una raccomandazione di investimento o informazioni che raccomandano o suggeriscono una strategia di investimento ai sensi del regolamento (UE) n. 596/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 aprile 2014, relativo agli abusi di mercato (regolamento sugli abusi di mercato) e che abroga la direttiva 2003/6 / CE del Parlamento europeo e del Consiglio e direttive della Commissione 2003/124 / CE, 2003/125 / CE e 2004/72 / CE e regolamento delegato (UE) 2016/958 della Commissione, del 9 marzo 2016, che integra il regolamento UE) n. 596/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda le norme tecniche di regolamentazione per le disposizioni tecniche per la presentazione obiettiva di raccomandazioni di investimento o altre informazioni che raccomandano o suggeriscono una strategia di investimento e per la divulgazione di particolari interessi o indicazioni di conflitti di interessi o qualsiasi altra consulenza, anche nell'ambito della consulenza sugli investimenti, ai sensi della legge sugli strumenti finanziari del 29 luglio 2005 (ad es. Journal of Laws 2019, voce 875, come modificata). La comunicazione di marketing è preparata con la massima diligenza, obiettività, presenta i fatti noti all'autore alla data di preparazione ed è priva di elementi di valutazione. La comunicazione di marketing viene preparata senza considerare le esigenze del cliente, la sua situazione finanziaria individuale e non presenta alcuna strategia di investimento in alcun modo. La comunicazione di marketing non costituisce un'offerta di vendita, offerta, abbonamento, invito all'acquisto, pubblicità o promozione di strumenti finanziari. XTB S.A. non è responsabile per eventuali azioni o omissioni del cliente, in particolare per l'acquisizione o la cessione di strumenti finanziari. XTB non si assume alcuna responsabilità per qualsiasi perdita o danno, anche senza limitazione, eventuali perdite, che possono insorgere direttamente o indirettamente, intrapresa sulla base delle informazioni contenute in questa comunicazione di marketing. Nel caso in cui la comunicazione di marketing contenga informazioni su eventuali risultati relativi agli strumenti finanziari ivi indicati, questi non costituiscono alcuna garanzia o previsione relativa ai risultati futuri. Le prestazioni passate non sono necessariamente indicative dei risultati futuri, e chiunque agisca su queste informazioni lo fa interamente a proprio rischio.

Xtb logo

Unisciti a oltre 935.000 investitori da tutto il mondo