Altri dati deludenti fanno scivolare l'Euro ; Deutsche in ribasso dopo le recenti notizie

11:40 24 luglio 2019

Sommario:

 

  • La moneta unica e i mercati azionari tradano al ribasso
  • gli'ultimi sondaggi del industria europea deludono
  • Deutsche Bank cede dopo gli utili deludenti
     

 

 

Stamattina ci sono stati altri dati economici negativi dall'Eurozona con una serie di sondaggi di settore da tutto il blocco che suonano le campane d'allarme. Le letture PMI sono viste come un indicatore principale della salute economica e con un composito proveniente da tutta l'UE che mostra il ritmo più debole di espansione in 3 mesi e solo 4 letture peggiori negli ultimi 6 anni è evidente che l'attività è in pericolo di macinazione fermarsi.

L'ultimo round di PMI dell'Eurozona ha deluso e indica un rallentamento non solo del blocco, ma anche dell'economia globale. Fonte: IHS Markit, Eurostat

 

Nel complesso, le cifre relative alla produzione rappresentano una lettura molto peggiore rispetto ai loro equivalenti nel settore dei servizi e, sfortunatamente, i dati più deboli sono arrivati dalla più grande economia del blocco, poiché il PMI tedesco è sceso al suo livello più basso dal 2012 a 43,1. Inoltre, data la posizione della Germania in quanto grande esportatore in questo campo, le sue cifre di produzione possono essere viste come un 'indicazione dell'economia globale e questo suggerisce che il rallentamento non è un fenomeno limitato al blocco. Guardando alle precedenti iterazioni di questa pubblicazione, si ottiene una lettura piuttosto cupa con 12 degli ultimi 15 mesi che scendono al di sotto delle previsioni indicando che sta costantemente sottoperformando le aspettative.

Non sorprende che l'Euro sia in ribasso a causa di questa notizia, la moneta unica è scesa al minimo di 2 mesi contro il dollaro USA poco dopo il rilascio. L'handle da $ 1,11 ha fornito un supporto in un paio di occasioni negli ultimi mesi, ma se il mercato scende al di sotto di questo livello, è necessario tornare indietro di oltre 2 anni a maggio 2017 per trovare un tasso di cambio più basso. Fonte: xStation

 

La BCE taglierà i tassi domani?

Chi è alla ricerca di un potenziale catalizzatore per una pausa potrebbe non dover aspettare troppo a lungo con la BCE che annuncierà il risultato della sua ultima decisione politica in poco più di 24 ore. Al momento i mercati stanno dando poco meno del 50% di probabilità di un taglio di 10 punti base al tasso di deposito domani e quest'ultima serie di dati terribili servirà solo ad aumentare le possibilità che il presidente Draghi e il Consiglio direttivo ne offrano uno.
 

L'efficacia del taglio stesso è discutibile ma mentre sarebbe in gran parte un gesto simbolico se si verificasse, potrebbe benissimo essere visto come un segno di cose a venire e i primi passi tangibili lungo il percorso verso una ripresa dell programma di aquisto di beni (QE) in un futuro non troppo lontano.

 

La Deutsche Bank subisce un doppio colpo

Stamattina ci sono altre cattive notizie dalla Germania, con le azioni di Deutsche Bank che sono in ribasso di oltre il 5% dopo due sviluppi negativi in ​​un breve lasso di tempo. Non è un segreto che il prestatore tedesco stia lottando da qualche tempo e l'ultimo aggiornamento commerciale ha mostrato alla banca la sua più grande perdita trimestrale dalla crisi finanziaria nel 2008. La perdita stessa è interamente dovuta all'impatto dell'azienda che ha scelto di realizzare quasi la metà della sua bolletta triennale da € 7,4 miliardi nel trimestre, con un successo di € 3,4 miliardi che significa una perdita totale di € 3,1 miliardi. Tuttavia, anche tenendo conto di questo utile netto nel periodo di 3 mesi fino a giugno e degli utili al lordo delle imposte rettificati, entrambe le previsioni degli analisti non sono state rispettate.

 

Prima che questi risultati fossero annunciati, una notizia probabilmente ancora più dannosa è emersa con rapporti che indicavano che Deutsche aiutò Jeffrey Epstein a gestire la sua fortuna. A Epstein è stata negata la cauzione la settimana scorsa in attesa di processo in cui è accusato di traffico di ragazze minorenni per sesso. La possibilità che la banca sia stata complice di questo presunto crimine minaccia di arrecare gravi danni alla reputazione e solleva importanti questioni relative alle politiche e alle procedure KYC dell'azienda. I tempi di questa rivelazione non potrebbero essere peggiori per Deutsche e il titolo è sceso sotto i € 7 in risposta.

Le azioni di Deutsche Bank sono in ribasso di oltre il 5% poco dopo l'apertura questa mattina, ma da allora sono rimbalzate leggermente. Il mercato si sta semplicemente aggrappando alla tendenza rialzista in atto negli ultimi due mesi, definita dagli EMA 8/21 e da una linea di tendenza in aumento. I minimi giornalieri di 6,70 potrebbero essere visti come un supporto chiave per guardare avanti. Fonte: xStation
 

 

 

Questo contenuto è stato creato da X-Trade Brokers Dom Maklerski SA, con sede a Varsavia, Ogrodowa 58, 00-876 Varsavia, Polonia (KRS n. 0000217580) ed è supervisionato dall'autorità finanziaria polacca (KNM). M-4021-57-1 / 2005). Questo materiale è una comunicazione di marketing ai sensi dell'Art. 24, paragrafo 3, della direttiva 2014/65 / UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 15 maggio 2014, relativa ai mercati degli strumenti finanziari e che modifica la direttiva 2002/92 / CE e la direttiva 2011/61 / UE (MiFID II). La comunicazione di marketing non è una raccomandazione di investimento o informazioni che raccomandano o suggeriscono una strategia di investimento ai sensi del regolamento (UE) n. 596/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 aprile 2014, relativo agli abusi di mercato (regolamento sugli abusi di mercato) e che abroga la direttiva 2003/6 / CE del Parlamento europeo e del Consiglio e direttive della Commissione 2003/124 / CE, 2003/125 / CE e 2004/72 / CE e regolamento delegato (UE) 2016/958 della Commissione, del 9 marzo 2016, che integra il regolamento UE) n. 596/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda le norme tecniche di regolamentazione per le disposizioni tecniche per la presentazione obiettiva di raccomandazioni di investimento o altre informazioni che raccomandano o suggeriscono una strategia di investimento e per la divulgazione di particolari interessi o indicazioni di conflitti di interessi o qualsiasi altra consulenza, anche nell'ambito della consulenza sugli investimenti, ai sensi della legge sugli strumenti finanziari del 29 luglio 2005 (ad es. Journal of Laws 2019, voce 875, come modificata). La comunicazione di marketing è preparata con la massima diligenza, obiettività, presenta i fatti noti all'autore alla data di preparazione ed è priva di elementi di valutazione. La comunicazione di marketing viene preparata senza considerare le esigenze del cliente, la sua situazione finanziaria individuale e non presenta alcuna strategia di investimento in alcun modo. La comunicazione di marketing non costituisce un'offerta di vendita, offerta, abbonamento, invito all'acquisto, pubblicità o promozione di strumenti finanziari. X-Trade Brokers Dom Maklerski S.A.non è responsabile per le azioni o le omissioni di alcun cliente, in particolare per l'acquisizione o la cessione di strumenti finanziari, intraprese sulla base delle informazioni contenute nella presente comunicazione di marketing. Nel caso in cui la comunicazione di marketing contenga informazioni su eventuali risultati relativi agli strumenti finanziari ivi indicati, questi non costituiscono alcuna garanzia o previsione relativa ai risultati futuri.

Condividi:
Precedente