Anteprima del rapporto sugli utili: Apple

16:09 28 aprile 2022

Oggi un altro colosso tecnologico statunitense: Apple riporterà i suoi dati trimestrali. Quali risultati si aspettano gli analisti e a cosa dovremmo prestare attenzione?

Aspettative di EPS: $ 1,43 per azione contro $ 1,40 nel primo trimestre del 2021

Inizia ad investire oggi o prova un conto demo senza rischi

Registrati per un conto reale PROVA UNA DEMO Scarica la app mobile Scarica la app mobile

Aspettative di fatturato: $ 94 miliardi rispetto a $ 89 miliardi nel primo trimestre del 2021

 

  • Apple ha recentemente lottato per soddisfare la domanda ancora forte per i propri prodotti a causa delle continue interruzioni della catena di approvvigionamento. Gli investitori cercheranno sicuramente dei segnali se questo problema si attenua;
  • Secondo il CEO di Apple Tim Cook, nel quarto trimestre del 2021, i problemi di approvvigionamento sono costati all'azienda oltre 6 miliardi di dollari in perdita di profitto potenziale;
  • Allo stesso tempo, i dirigenti di Apple, incluso il CFO Luca Maestri, si aspettano che l'impatto della supply chain sulla crescita dei ricavi diminuirà e sono ottimisti per il futuro. Apple prevede inoltre che il suo margine lordo aumenterà fino al 43,5%;
  • Gli investitori in attesa del rapporto presteranno anche molta attenzione al fatto che è probabile che l'aumento della crescita dei ricavi dell'anno scorso si ripeta nei prossimi trimestri; le prospettive fornite da Apple per la prossima parte dell'anno fiscale potrebbero rivelarsi cruciali;
  • Gli analisti si aspettano che i ricavi e gli utili per azione crescano al ritmo più lento in quasi 1,5 anni. Il rapporto di Apple per il quarto trimestre 2021 ha avuto successo, con la società che ha registrato all'epoca quasi 124 miliardi di dollari di entrate, rispetto ai 111,4 miliardi di dollari dello stesso periodo del 2020 (aumentato dalle vendite del nuovo modello di iPhone);
  • Gli analisti, proprio come nel caso dei risultati recentemente pubblicati da Alphabet, Microsoft o Meta Platforms, prevedono un rallentamento della crescita dei ricavi dell'azienda rispetto al record del 2021. La crescita delle valutazioni di Apple nel 2021 di oltre il 17% ha facilmente superato il rendimento dell'S&P500 di solo 2,5%;
  • Wall Street prevede che la crescita dei ricavi dei servizi (AppStore, Apple Music, AppleTV, ApplePay, AppleCard e servizi di cloud computing) aumenterà due volte più velocemente del ritmo complessivo dei ricavi, il che potrebbe dare un contributo crescente alle prestazioni dell'azienda in futuro grazie al suo elevato servizio di annunci a margine e attività di abbonamento.
  • Dal 2015 Apple punta ad aumentare i ricavi dei servizi, riducendo la sua dipendenza dalle prestazioni delle vendite di hardware, che sono state recentemente afflitte da problemi della catena di approvvigionamento che hanno ridotto la capacità di produzione.
     

 

Apple (AAPL.US), D1. Le azioni della società sono in rialzo dall'inizio del 2021. Nonostante la recente correzione, il prezzo è riuscito a rimanere attorno alla linea di tendenza al rialzo e al supporto principale a 156$, che coincide con il 38,2% del ritracciamento di Fibonacci dell'ultima ondata al rialzo. Tuttavia, se venisse superato questo livello, la correzione al ribasso potrebbe estendersi verso i minimi da metà marzo e la zona di supporto intorno a $ 142, dove si trovano il ritracciamento di Fibonacci a 61,8 e le reazioni dei prezzi della domanda dall'inizio del 2021. D'altra parte, se i risultati dovessero essere positivi, allora il movimento al rialzo potrebbe riprendere. Il primo livello da tenere d'occhio si trova a circa $ 167 e coincide con il 23,6% del ritracciamento di Fibonacci. Fonte: xStation5

Questo materiale è una comunicazione di marketing ai sensi dell'Art. 24, paragrafo 3, della direttiva 2014/65 / UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 15 maggio 2014, relativa ai mercati degli strumenti finanziari e che modifica la direttiva 2002/92 / CE e la direttiva 2011/61 / UE (MiFID II). La comunicazione di marketing non è una raccomandazione di investimento o informazioni che raccomandano o suggeriscono una strategia di investimento ai sensi del regolamento (UE) n. 596/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 aprile 2014, relativo agli abusi di mercato (regolamento sugli abusi di mercato) e che abroga la direttiva 2003/6 / CE del Parlamento europeo e del Consiglio e direttive della Commissione 2003/124 / CE, 2003/125 / CE e 2004/72 / CE e regolamento delegato (UE) 2016/958 della Commissione, del 9 marzo 2016, che integra il regolamento UE) n. 596/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda le norme tecniche di regolamentazione per le disposizioni tecniche per la presentazione obiettiva di raccomandazioni di investimento o altre informazioni che raccomandano o suggeriscono una strategia di investimento e per la divulgazione di particolari interessi o indicazioni di conflitti di interessi o qualsiasi altra consulenza, anche nell'ambito della consulenza sugli investimenti, ai sensi della legge sugli strumenti finanziari del 29 luglio 2005 (ad es. Journal of Laws 2019, voce 875, come modificata). La comunicazione di marketing è preparata con la massima diligenza, obiettività, presenta i fatti noti all'autore alla data di preparazione ed è priva di elementi di valutazione. La comunicazione di marketing viene preparata senza considerare le esigenze del cliente, la sua situazione finanziaria individuale e non presenta alcuna strategia di investimento in alcun modo. La comunicazione di marketing non costituisce un'offerta di vendita, offerta, abbonamento, invito all'acquisto, pubblicità o promozione di strumenti finanziari. XTB S.A. non è responsabile per eventuali azioni o omissioni del cliente, in particolare per l'acquisizione o la cessione di strumenti finanziari. XTB non si assume alcuna responsabilità per qualsiasi perdita o danno, anche senza limitazione, eventuali perdite, che possono insorgere direttamente o indirettamente, intrapresa sulla base delle informazioni contenute in questa comunicazione di marketing. Nel caso in cui la comunicazione di marketing contenga informazioni su eventuali risultati relativi agli strumenti finanziari ivi indicati, questi non costituiscono alcuna garanzia o previsione relativa ai risultati futuri. Le prestazioni passate non sono necessariamente indicative dei risultati futuri, e chiunque agisca su queste informazioni lo fa interamente a proprio rischio.

Condividi:
Precedente