Grafico del giorno - ZINCO (12.04.2021)

10:14 12 aprile 2021

I metalli industriali sono sotto pressione oggi: il RAME scende dell'1,4%, il NICHEL scende del 3% mentre lo ZINCO è in calo di oltre il 4%. Questo dopo i commenti del premier cinese Li Keqiang. I politici hanno affermato che il recente aumento dei prezzi delle materie prime sta danneggiando gli affari e la Cina cercherà di rafforzare la regolamentazione del mercato per controllare meglio i prezzi. Liu He, vice premier cinese, ha lanciato una richiesta simile per un maggiore controllo sui prezzi delle materie prime la scorsa settimana. La Cina è il maggior consumatore mondiale di metalli industriali.

Lo ZINCO ha iniziato la giornata con un grande gap di prezzo ribassista, evidenziando la reazione ai commenti dei politici cinesi sulla necessità di controllare i prezzi dei metalli industriali. Il prezzo si è ritirato dai recenti massimi post-pandemia ed è sceso al di sotto del limite superiore di un recente range di trading a breve termine (2.850). Il supporto a breve termine da tenere d'occhio si trova a circa 2.720, dove si possono trovare il limite inferiore del range e la linea di tendenza al rialzo. Se questo non è sufficiente, l'attenzione potrebbe spostarsi sul supporto chiave a 2.565 - il limite inferiore della struttura Overbalance e la media mobile di 200 sessioni.

Fonte: xStation5

Questo contenuto è stato creato da X-Trade Brokers Dom Maklerski SA, con sede a Varsavia, Ogrodowa 58, 00-876 Varsavia, Polonia (KRS n. 0000217580) ed è supervisionato dall'autorità finanziaria polacca (KNM). M-4021-57-1 / 2005). Questo materiale è una comunicazione di marketing ai sensi dell'Art. 24, paragrafo 3, della direttiva 2014/65 / UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 15 maggio 2014, relativa ai mercati degli strumenti finanziari e che modifica la direttiva 2002/92 / CE e la direttiva 2011/61 / UE (MiFID II). La comunicazione di marketing non è una raccomandazione di investimento o informazioni che raccomandano o suggeriscono una strategia di investimento ai sensi del regolamento (UE) n. 596/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 aprile 2014, relativo agli abusi di mercato (regolamento sugli abusi di mercato) e che abroga la direttiva 2003/6 / CE del Parlamento europeo e del Consiglio e direttive della Commissione 2003/124 / CE, 2003/125 / CE e 2004/72 / CE e regolamento delegato (UE) 2016/958 della Commissione, del 9 marzo 2016, che integra il regolamento UE) n. 596/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda le norme tecniche di regolamentazione per le disposizioni tecniche per la presentazione obiettiva di raccomandazioni di investimento o altre informazioni che raccomandano o suggeriscono una strategia di investimento e per la divulgazione di particolari interessi o indicazioni di conflitti di interessi o qualsiasi altra consulenza, anche nell'ambito della consulenza sugli investimenti, ai sensi della legge sugli strumenti finanziari del 29 luglio 2005 (ad es. Journal of Laws 2019, voce 875, come modificata). La comunicazione di marketing è preparata con la massima diligenza, obiettività, presenta i fatti noti all'autore alla data di preparazione ed è priva di elementi di valutazione. La comunicazione di marketing viene preparata senza considerare le esigenze del cliente, la sua situazione finanziaria individuale e non presenta alcuna strategia di investimento in alcun modo. La comunicazione di marketing non costituisce un'offerta di vendita, offerta, abbonamento, invito all'acquisto, pubblicità o promozione di strumenti finanziari. X-Trade Brokers Dom Maklerski S.A.non è responsabile per le azioni o le omissioni di alcun cliente, in particolare per l'acquisizione o la cessione di strumenti finanziari, intraprese sulla base delle informazioni contenute nella presente comunicazione di marketing. Nel caso in cui la comunicazione di marketing contenga informazioni su eventuali risultati relativi agli strumenti finanziari ivi indicati, questi non costituiscono alcuna garanzia o previsione relativa ai risultati futuri.

Condividi:
Precedente