I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. 76% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. 76% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Iveco sale dell'8%; ITA40 vicino i massimi

17:51 9 febbraio 2024

Gruppo Iveco in rialzo dopo il bilancio 2023 - Produzione industriale Italiana sotto pressione; ITA40 vicino ai massimi

Le azioni del Gruppo Iveco(IVG.IT) sono in testa a piazza affari con il prezzo che è salito di oltre l'8% e ha raggiunto il livello di 10.7836 dopo la presentazione del bilancio 2023 che ha mostrato ottimi risultati. I risultati hanno superato le aspettative, comprese le previsioni per l'anno attuale, e hanno portato anche la proposta di un dividendo di 0,22 euro per azione.

Nel 2023, il Gruppo ha realizzato ricavi consolidati pari a 16,213 miliardi di euro, segnando un significativo aumento del 12,9%, accompagnato da un utile netto di 234 milioni di euro, in aumento di 75 milioni rispetto al 2022. Nel 2023, i ricavi delle attività industriali sono aumentati del 12,1%, superando le aspettative. L'EBIT rettificato è raddoppiato a 940 milioni di euro, con un aumento del margine al 5,8%. Il Consiglio prevede di proporre un dividendo di 0,22 euro per azione, per un totale di 59 milioni di euro. Inoltre intendono riacquistare fino a 10 milioni di azioni, per un importo di 130 milioni di euro. Gli investimenti nelle attività industriali sono cresciuti del 25%, nonostante gli oneri finanziari siano raddoppiati a 450 milioni di euro a causa dell'aumento dei tassi di interesse e della svalutazione monetaria.

Inizia ad investire oggi o prova un conto demo senza rischi

Registrati per un conto reale PROVA UNA DEMO Scarica la app mobile Scarica la app mobile

Fonte:xStation5

La produzione industriale italiana ha affrontato sfide nel 2023, nonostante una ripresa a dicembre. Secondo i dati Istat, a dicembre si è registrato un rimbalzo mensile dell'1,1%, dopo il calo dell'1,3% di novembre. Tuttavia, l'indice del livello tendenziale ha segnato l'undicesimo calo consecutivo (-2,1%). Nel complesso, la produzione ha registrato un calo del 2,5% nel 2023, rispetto a una crescita dello 0,4% nel 2022. Gli analisti hanno segnalato rischi persistenti per l’anno attuale.

ITA40 chiude la settimana vicino ai massimi storici e sopra la SMA 21(linea blu) dopo un rialzo settimanale di oltre l’1%. Per ora questa zona potrebbe essere considerata una resistenza ma la situazione resta incerta. Fonte:xStation5

 

Questo materiale è una comunicazione di marketing ai sensi dell'Art. 24, paragrafo 3, della direttiva 2014/65 / UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 15 maggio 2014, relativa ai mercati degli strumenti finanziari e che modifica la direttiva 2002/92 / CE e la direttiva 2011/61 / UE (MiFID II). La comunicazione di marketing non è una raccomandazione di investimento o informazioni che raccomandano o suggeriscono una strategia di investimento ai sensi del regolamento (UE) n. 596/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 aprile 2014, relativo agli abusi di mercato (regolamento sugli abusi di mercato) e che abroga la direttiva 2003/6 / CE del Parlamento europeo e del Consiglio e direttive della Commissione 2003/124 / CE, 2003/125 / CE e 2004/72 / CE e regolamento delegato (UE) 2016/958 della Commissione, del 9 marzo 2016, che integra il regolamento UE) n. 596/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda le norme tecniche di regolamentazione per le disposizioni tecniche per la presentazione obiettiva di raccomandazioni di investimento o altre informazioni che raccomandano o suggeriscono una strategia di investimento e per la divulgazione di particolari interessi o indicazioni di conflitti di interessi o qualsiasi altra consulenza, anche nell'ambito della consulenza sugli investimenti, ai sensi della legge sugli strumenti finanziari del 29 luglio 2005 (ad es. Journal of Laws 2019, voce 875, come modificata). La comunicazione di marketing è preparata con la massima diligenza, obiettività, presenta i fatti noti all'autore alla data di preparazione ed è priva di elementi di valutazione. La comunicazione di marketing viene preparata senza considerare le esigenze del cliente, la sua situazione finanziaria individuale e non presenta alcuna strategia di investimento in alcun modo. La comunicazione di marketing non costituisce un'offerta di vendita, offerta, abbonamento, invito all'acquisto, pubblicità o promozione di strumenti finanziari. XTB S.A. non è responsabile per eventuali azioni o omissioni del cliente, in particolare per l'acquisizione o la cessione di strumenti finanziari. XTB non si assume alcuna responsabilità per qualsiasi perdita o danno, anche senza limitazione, eventuali perdite, che possono insorgere direttamente o indirettamente, intrapresa sulla base delle informazioni contenute in questa comunicazione di marketing. Nel caso in cui la comunicazione di marketing contenga informazioni su eventuali risultati relativi agli strumenti finanziari ivi indicati, questi non costituiscono alcuna garanzia o previsione relativa ai risultati futuri. Le prestazioni passate non sono necessariamente indicative dei risultati futuri, e chiunque agisca su queste informazioni lo fa interamente a proprio rischio.

Scritto da

Walid Koudmani

Condividi:
Precedente
Xtb logo

Unisciti a oltre 935.000 investitori da tutto il mondo