McDonald's e Pfizer: come hanno affrontato il secondo trimestre?

14:41 28 luglio 2020

McDonald's Corp (MCD.US) è tra le aziende che hanno pubblicato oggi i loro risultati trimestrali. Trattandosi di una delle catene di fast food più famose al mondo, gli investitori erano curiosi di sapere se la società fosse riuscita a far fronte alla pandemia di coronavirus in corso - tieni presente che il blocco globale è stato un vero disastro per l'industria della ristorazione con la maggior parte dei ristoranti e dei bar costretti a limitare sostanzialmente le loro operazioni (es. solo da asporto) o a chiudere completamente.
 
I ricavi dell'azienda sono scesi del 30,5% su base annua a $ 3,76 miliardi (stimati $ 3,68 miliardi, secondo Refinitiv). L'utile netto è sceso a $ 483,8 milioni, o 65 centesimi per azione (EPS previsto dal mercato di 74c). Nel secondo trimestre le vendite globali di McDonald sono crollate del 23,9% (stimato 23,24%) mentre le vendite negli Stati Uniti sono diminuite solo dell'8,7% (stimato del 9,97%). Il CEO Kempczinski ha sottolineato l'importanza di una forte presenza drive-through e dei recenti investimenti nelle consegne, dato che queste aree hanno servito bene McDonald attraverso la pandemia.

Le azioni di McDonald's Corp (MCD.US) sono crollate nel trading di pre-mercato di oggi poiché gli investitori potrebbero essere preoccupati per il calo più grande del previsto delle vendite globali. Nonostante le solide vendite negli Stati Uniti (dove la società gestisce più di un terzo dei suoi ristoranti), le azioni dovrebbero aprire in ribasso oggi. Se i ribassisti dovessero prendere il controllo nei prossimi giorni, l'area di $ 182,50 (che è ulteriormente rafforzata dal ritracciamento del 61,8% del calo di febbraio-marzo) potrebbe servire da supporto cruciale. D'altra parte, se i rialzisti riprenderanno il controllo, ci si dovrebbe concentrare sui recenti massimi locali (area $ 202,00). Fonte: xStation5
 

Pfizer (PFE.US) ha pubblicato i risultati del secondo trimestre anche prima dell'apertura del mercato di oggi. La società ha guadagnato 78 centesimi per azione con $ 11,8 miliardi di ricavi, mentre gli analisti intervistati da FactSet hanno previsto un profitto rettificato di 67 centesimi per azione su $ 11,58 miliardi di vendite. Le azioni dell'azienda sono aumentate modestamente, in parte a causa delle notizie positive sul vaccino contro il coronavirus. Pfizer ha leggermente aumentato le aspettative, prevedendo un EPS di $ 2,85- $ 2,95 su ricavi da $ 48,6 miliardi a $ 50,6 miliardi. Gli analisti progettano un utile rettificato di $ 2,55 per azione su $ 48,5 miliardi di vendite.
 
Pfizer ha annunciato ieri di aver iniziato studi di fase 2/3 in fase avanzata sul vaccino Covid-19. Pfizer ha stretto una partnership con BioNTech (BNTX.US), con sede in Germania, sul vaccino.

Le azioni Pfizer (PFE.US) sono aumentate del 3,4% nel trading pre-mercato dopo risultati trimestrali migliori del previsto. Se dopo l'apertura negli Stati Uniti dovessero prevalere stati d'animo ottimisti, potrebbe entrare in gioco la resistenza a $ 41,06. Fonte: xStation5

Questo contenuto è stato creato da X-Trade Brokers Dom Maklerski SA, con sede a Varsavia, Ogrodowa 58, 00-876 Varsavia, Polonia (KRS n. 0000217580) ed è supervisionato dall'autorità finanziaria polacca (KNM). M-4021-57-1 / 2005). Questo materiale è una comunicazione di marketing ai sensi dell'Art. 24, paragrafo 3, della direttiva 2014/65 / UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 15 maggio 2014, relativa ai mercati degli strumenti finanziari e che modifica la direttiva 2002/92 / CE e la direttiva 2011/61 / UE (MiFID II). La comunicazione di marketing non è una raccomandazione di investimento o informazioni che raccomandano o suggeriscono una strategia di investimento ai sensi del regolamento (UE) n. 596/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 aprile 2014, relativo agli abusi di mercato (regolamento sugli abusi di mercato) e che abroga la direttiva 2003/6 / CE del Parlamento europeo e del Consiglio e direttive della Commissione 2003/124 / CE, 2003/125 / CE e 2004/72 / CE e regolamento delegato (UE) 2016/958 della Commissione, del 9 marzo 2016, che integra il regolamento UE) n. 596/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda le norme tecniche di regolamentazione per le disposizioni tecniche per la presentazione obiettiva di raccomandazioni di investimento o altre informazioni che raccomandano o suggeriscono una strategia di investimento e per la divulgazione di particolari interessi o indicazioni di conflitti di interessi o qualsiasi altra consulenza, anche nell'ambito della consulenza sugli investimenti, ai sensi della legge sugli strumenti finanziari del 29 luglio 2005 (ad es. Journal of Laws 2019, voce 875, come modificata). La comunicazione di marketing è preparata con la massima diligenza, obiettività, presenta i fatti noti all'autore alla data di preparazione ed è priva di elementi di valutazione. La comunicazione di marketing viene preparata senza considerare le esigenze del cliente, la sua situazione finanziaria individuale e non presenta alcuna strategia di investimento in alcun modo. La comunicazione di marketing non costituisce un'offerta di vendita, offerta, abbonamento, invito all'acquisto, pubblicità o promozione di strumenti finanziari. X-Trade Brokers Dom Maklerski S.A.non è responsabile per le azioni o le omissioni di alcun cliente, in particolare per l'acquisizione o la cessione di strumenti finanziari, intraprese sulla base delle informazioni contenute nella presente comunicazione di marketing. Nel caso in cui la comunicazione di marketing contenga informazioni su eventuali risultati relativi agli strumenti finanziari ivi indicati, questi non costituiscono alcuna garanzia o previsione relativa ai risultati futuri.

Condividi:
Precedente