News del mattino

07:22 7 ottobre 2019

 

  • Gli indici statunitensi hanno terminato la sessione di venerdì con guadagni decenti seguendo una stampa abbastanza solida dal mercato del lavoro; tutti e tre i principali indici sono aumentati dell'1,4%; tuttavia, i futures SP500 sono in ribasso dello 0,4% questa mattina
  • D'altra parte, un inizio meno ottimista è avvenuto in Asia, dove il NIKKEI è in calo dello 0,2% al momento della stesura e KOSPI è in rialzo dello 0,1%; I mercati cinesi sono chiusi per una settimana e riapriranno domani
  • L'ottimismo tra i mercati potrebbe essere svanito a seguito delle rivelazioni che i funzionari cinesi avevano segnalato che erano sempre più riluttanti ad accettare un ampio accordo commerciale perseguito dal presidente Donald Trump (Bloomberg); nel frattempo un altro round di trattative commerciali inizierà giovedì a Washington
  • Nel mercato FX possiamo notare che il dollaro australiano è in ribasso dello 0,3% rispetto alla sua controparte statunitense che è la valuta principale con il peggior rendimento; I movimenti sono stati contenuti altrove
  • Il PMI delle costruzioni australiano per settembre è scivolato a 42,6 da 44,6
  • Il primo ministro britannico Boris Johnson dovrebbe chiedere alla Corte suprema se deve chiedere una proroga della scadenza della Brexit oltre il 31 ottobre
  • I bitcoin sono scambiati del 4% in calo questa mattina senza rivelare importanti notizie

 

L'US100 si trova al di sotto del livello di chiusura di venerdì a seguito di notizie preoccupanti legate al conflitto commerciale USA-Cina. Fonte: xStation5

Questo contenuto è stato creato da X-Trade Brokers Dom Maklerski SA, con sede a Varsavia, Ogrodowa 58, 00-876 Varsavia, Polonia (KRS n. 0000217580) ed è supervisionato dall'autorità finanziaria polacca (KNM). M-4021-57-1 / 2005). Questo materiale è una comunicazione di marketing ai sensi dell'Art. 24, paragrafo 3, della direttiva 2014/65 / UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 15 maggio 2014, relativa ai mercati degli strumenti finanziari e che modifica la direttiva 2002/92 / CE e la direttiva 2011/61 / UE (MiFID II). La comunicazione di marketing non è una raccomandazione di investimento o informazioni che raccomandano o suggeriscono una strategia di investimento ai sensi del regolamento (UE) n. 596/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 aprile 2014, relativo agli abusi di mercato (regolamento sugli abusi di mercato) e che abroga la direttiva 2003/6 / CE del Parlamento europeo e del Consiglio e direttive della Commissione 2003/124 / CE, 2003/125 / CE e 2004/72 / CE e regolamento delegato (UE) 2016/958 della Commissione, del 9 marzo 2016, che integra il regolamento UE) n. 596/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda le norme tecniche di regolamentazione per le disposizioni tecniche per la presentazione obiettiva di raccomandazioni di investimento o altre informazioni che raccomandano o suggeriscono una strategia di investimento e per la divulgazione di particolari interessi o indicazioni di conflitti di interessi o qualsiasi altra consulenza, anche nell'ambito della consulenza sugli investimenti, ai sensi della legge sugli strumenti finanziari del 29 luglio 2005 (ad es. Journal of Laws 2019, voce 875, come modificata). La comunicazione di marketing è preparata con la massima diligenza, obiettività, presenta i fatti noti all'autore alla data di preparazione ed è priva di elementi di valutazione. La comunicazione di marketing viene preparata senza considerare le esigenze del cliente, la sua situazione finanziaria individuale e non presenta alcuna strategia di investimento in alcun modo. La comunicazione di marketing non costituisce un'offerta di vendita, offerta, abbonamento, invito all'acquisto, pubblicità o promozione di strumenti finanziari. X-Trade Brokers Dom Maklerski S.A.non è responsabile per le azioni o le omissioni di alcun cliente, in particolare per l'acquisizione o la cessione di strumenti finanziari, intraprese sulla base delle informazioni contenute nella presente comunicazione di marketing. Nel caso in cui la comunicazione di marketing contenga informazioni su eventuali risultati relativi agli strumenti finanziari ivi indicati, questi non costituiscono alcuna garanzia o previsione relativa ai risultati futuri.

Condividi:
Precedente