I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. 76% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. 76% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Nvidia dovrebbe temere il suo concorrente europeo, STMicroelectronics?

15:12 23 febbraio 2024

Proclamata come la rivoluzione più significativa del 21° secolo, l’intelligenza artificiale è al centro dei dibattiti contemporanei da una prospettiva scientifica, etica e, in generale, di civiltà. Questo tema importante sta avendo un forte impatto sui mercati attraverso il settore tecnologico. La corsa all’innovazione è ormai diventata un obiettivo chiave per i colossi della tecnologia americana.

Dietro le quinte, i progressi nel campo dell’elettronica hanno svolto un ruolo chiave in questi recenti sviluppi. Nvidia (NVDA) è uno dei player più rappresentativi, che attualmente rappresenta l’80% del mercato dei chip IA avanzati. In seguito al recente rilascio degli utili, la società ha confermato di essere uno dei maggiori beneficiari del recente rally dell’intelligenza artificiale, approfittando della spesa da parte di giganti della tecnologia come Microsoft, Alphabet, Facebook o Baidu.

Inizia ad investire oggi o prova un conto demo senza rischi

Registrati per un conto reale PROVA UNA DEMO Scarica la app mobile Scarica la app mobile

Tali investimenti, sebbene in gran parte concentrati su alcuni fornitori, si riversano su tutto il settore elettronico globale. Sia Taiwan Semiconductor Manufacturing (TSM) che BE Semiconductor Industries (BESI) hanno visto salire i prezzi delle loro azioni sui mercati. La tedesca Infineon (IFX), meno apprezzata dagli investitori, ha registrato, dal canto suo, una crescita dei ricavi, degli utili e del margine.


Focus su STMicroelectronics (STM)

Quando si parla dell'industria dei semiconduttori, è difficile trascurare l'azienda franco-italiana STMicroelectronics, attualmente la settima maggiore capitalizzazione di mercato alla Borsa di Milano e la ventesima per CAC 40. Fondata nel 1987 dalla fusione tra SGS e una filiale di Thomson, la sua attività principale è la produzione di circuiti integrati, microcontrollori e circuiti analogici, che vende in tutto il mondo. I suoi principali clienti sono pionieri nel settore tecnologico, tra cui Apple, Cisco, Huawei e Samsung.

La società riveste un'importanza notevole per gli enti pubblici: è partecipata per il 27,5% in parti uguali da Bpifrance e dal Ministero dell'Economia e delle Finanze italiano. Tra i maggiori azionisti troviamo anche i fondi americani Capital Research & Management (4,25%), BlackRock (3,89%) e Vanguard (1,80%). Seguono le francesi Amundi (1,02%), Covéa (0,94%) e BNP Paribas (0,81%).


Analisi del rapporto sugli utili 2023

Dalla pubblicazione del bilancio annuale per il 2023, l’incertezza sembra aumentare tra gli investitori. Coloro che si aspettavano una crescita così forte tra il 2021 e il 2022 potrebbero essere rimasti delusi nel vedere solo un aumento del 4% dei ricavi e dei profitti, insieme a un margine meccanicamente stabile. Altri, al contrario, sono contenti della capacità degli organi operativi di mantenere un livello di performance così elevato e non sono preoccupati per la futura capacità dell'azienda di creare valore.

Indicatori chiave per l’anno fiscale 2023:

  • Entrate: 15,66 miliardi di dollari (crescita annua del 3,91%, inferiore alle stime dello 0,3%)
  • Utili netti: 3,90 miliardi di dollari (crescita annua del 3,37%, 19,6% rispetto alle stime)
  • Margine netto: 24,36% contro 24,55% nel 2022
  • EPS: $ 1,03 (-6,36% crescita annua, 19,8% rispetto alle stime)

Fonte: XTB Research

Nella tabella seguente possiamo vedere come si comporta STMicroelectronics rispetto ai suoi principali concorrenti a livello mondiale:

Fonte: XTB Research

Panoramica della valutazione passata

Confrontando i prezzi storici delle azioni con i risultati attraverso quello che è comunemente noto come rapporto prezzo-utili (PER), ci permette di ottenere una misura della valutazione di mercato di un titolo sulla base di una metrica fondamentale ampiamente seguita dagli investitori.

Studiando la storia del PER di STMicroelectronics, possiamo vedere che nel febbraio 2023, il prezzo ha subito un consolidamento su un livello di resistenza chiave che corrisponde a un multiplo compreso tra 10,6 e 10,8 volte l'utile netto per azione (calcolato su un periodo di dodici mesi consecutivi). periodo). Poi ha segnato un rimbalzo ed è diminuito significativamente. Lo scenario si è ripetuto nei mesi di luglio e dicembre, indicando un rifiuto da parte del mercato di un simile livello di multiplo. Si può interpretare che molti analisti fondamentali considerino il titolo sopravvalutato non appena entra in questa zona e che ciò giustifichi una posizione di vendita.

Al contrario, nell’ottobre 2022, il prezzo ha segnato un doppio rimbalzo nella zona corrispondente ad un intervallo multiplo compreso tra 7,9 e 8,1, per poi iniziare un rally fino alla resistenza di febbraio 2023. Questo intervallo è poi servito da supporto a maggio e novembre, segno che questo livello di multiplo è un segnale importante della sottovalutazione del titolo.

I rettangoli rossi corrispondono al PER compreso tra 10,6 e 10,8, mentre il verde corrisponde al PER compreso tra 7,9 e 8,1. Fonte: xStation 5

Scenari tecnici

In un contesto di battaglia tra acquirenti e venditori, materializzato fondamentalmente da rapporti sugli utili contrastanti e tecnicamente da un livello di indecisione nell'RSI giornaliero a 20 periodi a 46,8, due scenari sembrano emergere e possono corroborare una strategia di posizionamento direzionale.

Il primo scenario è rialzista. I risultati potrebbero dimostrare una pausa nell’espansione commerciale di STMicroelectronics dopo un anno particolarmente redditizio nel 2022. Potrebbe quindi rifocalizzare i propri obiettivi e sfruttare il controllo dei costi, che le offre un margine netto più vantaggioso rispetto alla maggior parte dei suoi concorrenti.

Seguendo questa ipotesi, l'evoluzione del prezzo del titolo potrebbe essere interpretato come un misurato movimento rialzista che ha leggermente superato la zona sotto i 40€ (soglia del ritracciamento di Fibonacci 61,8-65%). Il prezzo seguirebbe quindi una traiettoria verso l'obiettivo di 50 euro (soglia del -23,6%). Una regressione lineare negli ultimi 30 giorni ci consente di anticipare il raggiungimento di questo obiettivo entro la fine di maggio.

Fonte: xStation5

Il secondo scenario, al contrario, è ribassista. L'intensa concorrenza contro aziende già posizionate in segmenti strategici potrebbe spiegare il soffocamento della crescita di STMicroelectronics, che non ha rispettato le previsioni. Intel, in particolare, ha già sperimentato questo scenario, determinando un notevole calo dei suoi risultati dal 2021.

Con tale premessa diventa cruciale il nostro studio della valutazione dell'azienda attraverso il rapporto P/E (Price-to-Earnings Ratio). Gli investitori potrebbero attendere che il prezzo delle azioni entri in una zona di sopravvalutazione compresa tra 43,74 € e 44,53 € (rettangolo rosso) per liquidare le loro posizioni. Da questo intervallo potrebbe quindi verificarsi un movimento ribassista misurato.

Il primo livello da tenere d'occhio, quello degli algoritmi di trading, sarebbe la soglia del -23,6%, che corrisponde a 36,64 euro. Il secondo livello corrisponde alla zona di sottovalutazione compresa tra 32,36 € e 33,36 € (rettangolo verde). Una regressione lineare su 50 giorni prevede il raggiungimento del prim

Fonte : xStation5

Questo materiale è una comunicazione di marketing ai sensi dell'Art. 24, paragrafo 3, della direttiva 2014/65 / UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 15 maggio 2014, relativa ai mercati degli strumenti finanziari e che modifica la direttiva 2002/92 / CE e la direttiva 2011/61 / UE (MiFID II). La comunicazione di marketing non è una raccomandazione di investimento o informazioni che raccomandano o suggeriscono una strategia di investimento ai sensi del regolamento (UE) n. 596/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 aprile 2014, relativo agli abusi di mercato (regolamento sugli abusi di mercato) e che abroga la direttiva 2003/6 / CE del Parlamento europeo e del Consiglio e direttive della Commissione 2003/124 / CE, 2003/125 / CE e 2004/72 / CE e regolamento delegato (UE) 2016/958 della Commissione, del 9 marzo 2016, che integra il regolamento UE) n. 596/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda le norme tecniche di regolamentazione per le disposizioni tecniche per la presentazione obiettiva di raccomandazioni di investimento o altre informazioni che raccomandano o suggeriscono una strategia di investimento e per la divulgazione di particolari interessi o indicazioni di conflitti di interessi o qualsiasi altra consulenza, anche nell'ambito della consulenza sugli investimenti, ai sensi della legge sugli strumenti finanziari del 29 luglio 2005 (ad es. Journal of Laws 2019, voce 875, come modificata). La comunicazione di marketing è preparata con la massima diligenza, obiettività, presenta i fatti noti all'autore alla data di preparazione ed è priva di elementi di valutazione. La comunicazione di marketing viene preparata senza considerare le esigenze del cliente, la sua situazione finanziaria individuale e non presenta alcuna strategia di investimento in alcun modo. La comunicazione di marketing non costituisce un'offerta di vendita, offerta, abbonamento, invito all'acquisto, pubblicità o promozione di strumenti finanziari. XTB S.A. non è responsabile per eventuali azioni o omissioni del cliente, in particolare per l'acquisizione o la cessione di strumenti finanziari. XTB non si assume alcuna responsabilità per qualsiasi perdita o danno, anche senza limitazione, eventuali perdite, che possono insorgere direttamente o indirettamente, intrapresa sulla base delle informazioni contenute in questa comunicazione di marketing. Nel caso in cui la comunicazione di marketing contenga informazioni su eventuali risultati relativi agli strumenti finanziari ivi indicati, questi non costituiscono alcuna garanzia o previsione relativa ai risultati futuri. Le prestazioni passate non sono necessariamente indicative dei risultati futuri, e chiunque agisca su queste informazioni lo fa interamente a proprio rischio.

Condividi:
Precedente
Xtb logo

Unisciti a oltre 1 Milione di investitori da tutto il mondo

Utilizziamo i cookie

Facendo clic su "Accettare tutti", acconsenti alla memorizzazione dei cookie sul tuo dispositivo per migliorare la navigazione del sito, analizzare l'utilizzo del sito e assisterci nelle nostre attività di marketing.

Questo gruppo contiene i cookie necessari per il funzionamento dei nostri siti. Prendono parte a funzionalità come le preferenze della lingua, la distribuzione del traffico o il mantenimento della sessione dell'utente. Non possono essere disabilitati.

Nome del cookie
Descrizione
SERVERID
userBranchSymbol Data di scadenza: 2 marzo 2024
adobe_unique_id Data di scadenza: 1 marzo 2025
test_cookie Data di scadenza: 8 settembre 2022
SESSID Data di scadenza: 2 marzo 2024
__hssc Data di scadenza: 8 settembre 2022
__cf_bm Data di scadenza: 8 settembre 2022
intercom-id-iojaybix Data di scadenza: 26 novembre 2024
intercom-session-iojaybix Data di scadenza: 8 marzo 2024

Utilizziamo strumenti che ci consentono di analizzare l'utilizzo della nostra pagina. Tali dati ci consentono di migliorare l'esperienza utente del nostro servizio web.

Nome del cookie
Descrizione
_gid Data di scadenza: 9 settembre 2022
_gat_UA-68598248-1 Data di scadenza: 8 settembre 2022
_gat_UA-121192761-1 Data di scadenza: 8 settembre 2022
_ga_CBPL72L2EC Data di scadenza: 1 marzo 2026
_ga Data di scadenza: 1 marzo 2026
AnalyticsSyncHistory Data di scadenza: 8 ottobre 2022
__hstc Data di scadenza: 7 marzo 2023
__hssrc

Questo gruppo di cookie viene utilizzato per mostrarti annunci di argomenti che ti interessano. Ci consente inoltre di monitorare le nostre attività di marketing, aiuta a misurare le prestazioni dei nostri annunci.

Nome del cookie
Descrizione
MUID Data di scadenza: 3 ottobre 2023
_uetsid Data di scadenza: 9 settembre 2022
_uetvid Data di scadenza: 3 ottobre 2023
_omappvp Data di scadenza: 20 agosto 2033
_omappvs Data di scadenza: 8 settembre 2022
_fbp Data di scadenza: 7 dicembre 2022
fr Data di scadenza: 7 dicembre 2022
muc_ads Data di scadenza: 7 settembre 2024
lang
_ttp Data di scadenza: 3 ottobre 2023
_tt_enable_cookie Data di scadenza: 3 ottobre 2023
_ttp Data di scadenza: 3 ottobre 2023
hubspotutk Data di scadenza: 7 marzo 2023

I cookie di questo gruppo memorizzano le tue preferenze che hai fornito durante l'utilizzo del sito, in modo che siano già presenti quando visiti la pagina dopo un certo tempo.

Nome del cookie
Descrizione
personalization_id Data di scadenza: 7 settembre 2024
UserMatchHistory Data di scadenza: 8 ottobre 2022
bcookie Data di scadenza: 8 settembre 2023
lidc Data di scadenza: 9 settembre 2022
lang
bscookie Data di scadenza: 8 settembre 2023
li_gc Data di scadenza: 7 marzo 2023

Questa pagina utilizza i cookie. I cookie sono file memorizzati nel tuo browser e vengono utilizzati dalla maggior parte dei siti per personalizzare la tua esperienza sulla rete. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra Politica dei cookie Puoi gestire i cookie facendo clic su "Impostazioni". Se accetti il nostro utilizzo dei cookie, fai clic su "Accettare tutti".

Cambia regione e lingua
Paese di residenza
Lingua