Investire in azioni con dividendi

8 minute(s)
Come è realmente l'investimento in dividendi al giorno d'oggi? Cos'è il dividend yield e come identificare le migliori opportunità? Come gestire il proprio portafoglio di azioni e relativi dividendi? Cercheremo di rispondere a queste domande in questo breve articolo.

L'investimento in dividendi rimane una strategia importante per un gran numero di investitori in tutto il mondo. Altri lo considerano quasi un mistero di fronte all'evoluzione delle condizioni dei mercati finanziari e alle aziende tecnologiche in rapida crescita che spesso non pagano alcun dividendo.

L'idea di investire in dividendi

Cominciamo con le basi, vale a dire l'idea alla base dell'investimento in azioni con dividendo. Di cosa si tratta? La definizione di un dividendo può essere spiegata in modo molto semplice - è una quota di profitti e utili non distribuiti che una società paga ai suoi azionisti. Quando un'azienda genera un profitto e/o accumula utili non distribuiti, questi proventi possono essere reinvestiti nel business o pagati agli azionisti come dividendo. Anche se ci sono molti tipi di dividendi (per esempio dividendi azionari o dividendi speciali), il più comune è ovviamente un dividendo in contanti, il che significa che una società paga in contanti direttamente sul conto di intermediazione dell'azionista. Avendo investito in un'azienda redditizia e ben consolidata, gli investitori potrebbero avere il diritto di guadagnare un reddito regolare. A lungo termine, questi proventi potrebbero essere molto significativi rispetto alla quantità di denaro investito in un particolare titolo. Da molti è considerato l'essenza dell'investimento a lungo termine. 

Crescita VS Valore delle azioni

Ovviamente non tutte le aziende pagano il dividendo - come menzionato prima, alcune di loro preferiscono reinvestire i guadagni nel business poiché il loro obiettivo principale è quello di espandersi. È cruciale capire la differenza tra due tipi di investimenti - investimenti in azioni di crescita e in azioni di valore. In generale, i titoli di crescita rappresentano aziende che ci si aspetta forniscano alti livelli di crescita dei profitti in futuro. Tali aziende hanno spesso dimostrato guadagni superiori alla media. Poiché tali aziende mirano a un'ulteriore espansione, non pagano affatto i dividendi o li pagano solo in misura relativamente modesta. In cambio, il loro prezzo delle azioni potrebbe potenzialmente sovraperformare il mercato azionario generale.

Dall' altra parte, le azioni di valore rappresentano di solito aziende ben consolidate che sono al di sotto del loro vero potenziale. Ciononostante, queste aziende hanno ancora dei buoni fondamentali, poiché i loro modelli di business sono spesso stabili e prevedibili. Anche se i loro guadagni in entrate e guadagni potrebbero essere considerati relativamente modesti (rispetto ai titoli di crescita), spesso distribuiscono dividendi. Pertanto, gli investitori in dividendi dovrebbero essere più che interessati alle azioni di valore, poiché il loro obiettivo è quello di ricevere pagamenti regolari di dividendi. 

Dividendo per azione e dividend yield

Ci sono alcuni concetti che gli investitori in dividendi dovrebbero conoscere. Prima di tutto, il dividendo per azione (DPS) potrebbe rivelarsi molto utile in quanto mostra l'ammontare dei dividendi per ogni azione di stock durante un certo periodo di tempo. Aiuta gli investitori ad esaminare se l'azienda è in grado di aumentare i suoi dividendi nel tempo. Il DPS è calcolato dividendo il totale dei dividendi pagati in un certo periodo di tempo per il numero di azioni ordinarie emesse in circolazione. 

Un'altra cifra chiave è anche il dividend yield, che misura il dividendo come percentuale del prezzo corrente delle azioni. Pertanto, mostra il rendimento dei soli dividendi di un investimento azionario. 

Dividend yield = Dividendo annuale per azione X Prezzo attuale dell'azione

Esempio 1: La società viene quotata a 100 dollari per azione e paga 4 dollari di dividendo una volta all'anno. Quindi, il rendimento del dividendo è pari al 4% (4 dollari di dividendo per 100 dollari)

Esempio 2: La società viene quotata a 100 dollari, ma paga 1 dollaro di dividendo ogni trimestre. Allora anche il dividendo annuale ammonta a 4 dollari. Anche in questo caso il dividend yield è pari al 4%.

Ovviamente il rendimento dei dividendi può essere applicato per confrontare vari tipi di investimenti, per esempio l'acquisto di azioni, il deposito di contanti in una banca, l'acquisto di beni immobili per il reddito passivo e molti altri. 

Data di registrazione e data di stacco del dividendo

Dopo che la società ha dichiarato il pagamento di un dividendo, l'azienda stabilisce una data di registrazione in cui gli investitori devono essere presenti nei libri contabili della società come azionisti per ricevere il pagamento del dividendo. Qui entra in gioco il concetto chiave della data ex-dividendo - gli investitori devono possedere le azioni entro quella data per avere diritto al dividendo. Se chi compra un'azione alla data di ex-dividendo o più tardi, non riceverà il dividendo. La data di ex-dividendo è di solito fissata due giorni prima dei giorni di registrazione, che deriva dal ciclo di regolamento T+2 per le azioni. Questo approccio è usato nella maggior parte dei mercati finanziari sviluppati (come USA, Regno Unito o Germania). Vale la pena menzionare che gli investitori che vendono le azioni dopo la data ex-dividendo riceveranno comunque il dividendo, dato che la decisione della società su chi deve ricevere il pagamento si basa sulla data di registrazione. 

Esempio per il regolamento T+2: Una data di registrazione è il venerdì mentre la data di stacco del dividendo è il giovedì. In questo caso gli investitori devono acquistare le azioni mercoledì (o prima) per ricevere il dividendo. 

Identificare i migliori titoli con dividendi

Dopo una breve introduzione all'investimento in dividendi, ora passiamo all'identificazione delle migliori azioni con dividendi. Generalmente gli investitori in dividendi vorrebbero guadagnare regolarmente un reddito passivo - questo è il loro obiettivo principale. Pertanto, un forte rendimento dei dividendi sarebbe un aspetto chiave in termini di identificazione di un investimento promettente. In effetti, molte aziende forniscono un rendimento soddisfacente, che spesso supera il 4%. Tuttavia, bisogna tenere a mente che il rendimento dei dividendi risulta dalla divisione del dividendo annuale di una società per il suo prezzo corrente delle azioni. Quando il prezzo delle azioni sale, il rendimento scende. D'altra parte, se il prezzo delle azioni scende, il rendimento potrebbe inaspettatamente aumentare. Ecco perché un rendimento insolito potrebbe indicare che l'azienda sta attraversando momenti difficili e gli investitori stanno vendendo le azioni.

Stocks scanner può essere utile per gli investitori che cercano certi rendimenti dei dividendi.

Le performance passate o le previsioni future non costituiscono un indicatore affidabile delle performance future.

Stocks scanner può essere utile per gli investitori che cercano certi rendimenti dei dividendi. Fonte:xStation5

Un eccellente esempio di azione con dividendi dovrebbe essere associata alla regolarità. Le aziende che aspirano ad essere popolari tra gli investitori in dividendi tendono ad avere una politica dei dividendi affidabile, in quanto detta l'ammontare dei dividendi pagati ai suoi azionisti e la frequenza con cui i dividendi vengono pagati. Alcune società ben consolidate si impegnano ad aumentare i loro dividendi ogni anno. Nonostante i boom e gli arresti, molte di loro riescono a consegnare questo impressionante risultato. Ovviamente un numero maggiori di aziende di questo tipo si possono trovare nei mercati sviluppati e gli investitori potrebbero essere particolarmente interessati a due liste di azioni:

  • Dividend Kings - società dell S&P 500 che hanno aumentato il loro dividendo per più di 50 anni consecutivi.  
  • Dividend Aristocrats - società dell S&P 500 che hanno aumentato il loro dividendo per più di 25 anni consecutivi.

Lo S&P 500 Dividend Aristocrats Total Return (inclusi i dividendi) ha superato lo S&P 500 Total Return dal 2009. Fonte: Indici S&P Dow Jones

 

Le performance passate o le previsioni future non costituiscono un indicatore affidabile delle performance future.

Lo S&P 500 Dividend Aristocrats Total Return (inclusi i dividendi) ha superato lo S&P 500 Total Return dal 2009. Fonte: Indici S&P Dow Jones

Le azioni con dividendi di alta qualità si trovano spesso tra le aziende ben consolidate che sono leader di mercato. Idealmente, lo stock di dividendi ha un marchio forte, che è ampiamente riconosciuto nel settore. Scegliere un grande dividendo è tutta una questione di fondamenti. L'azienda dovrebbe avere un bilancio sano senza debiti in eccesso. A seconda del settore, il rapporto debito/equity di un'azienda non dovrebbe essere particolarmente alto. Anche se potrebbe impedire all'azienda di crescere al suo massimo potenziale, troppa leva finanziaria rappresenta una minaccia per i pagamenti dei dividendi durante le crisi. 

Le entrate stabili e la crescita delle entrate sembrano essere cruciali perché i dividendi futuri possono essere facilmente previsti. Per quanto riguarda i guadagni e i flussi di cassa, gli investitori dovrebbero fondamentalmente cercare la stessa caratteristica - una crescita costante o, almeno, la stabilità. 

Le aziende in crescita non solo sono in grado di fornire rendimenti da dividendo significativi, ma stanno anche aumentando il loro dividendo per azione nel tempo. Pensate alle aziende che appartengono ai dividend aristocrats o ai dividend kings - gli investitori credono che continueranno a farlo. Pertanto, queste aziende si sforzano costantemente di soddisfare le aspettative.

Le migliori società di dividendi sono in grado di aumentare costantemente il loro dividendo per azione. Supponendo che nel tempo anche il prezzo delle azioni aumenti, gli investitori potrebbero guadagnare un ritorno significativo.Le performance passate o le previsioni future non costituiscono un indicatore affidabile delle performance future.

Le migliori società di dividendi sono in grado di aumentare costantemente il loro dividendo per azione. Supponendo che nel tempo anche il prezzo delle azioni aumenti, gli investitori potrebbero guadagnare un ritorno significativo.

Riassumendo, le azioni con dividendi sono investimenti perfetti per gli investitori a lungo termine in quanto possono offrire un rendimento superiore se tenute per un certo numero di anni. Nell'attuale contesto di bassi tassi d'interesse, la scelta è piuttosto limitata, poiché le obbligazioni e i depositi bancari non possono competere con una grande quantità di azioni a dividendo. Pertanto, i mercati azionari hanno tentato sempre più persone - alcune di loro hanno già deciso di allocare il loro capitale in azioni a dividendo provate o promettenti.

Questo materiale è una comunicazione di marketing ai sensi dell'Art. 24, paragrafo 3, della direttiva 2014/65 / UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 15 maggio 2014, relativa ai mercati degli strumenti finanziari e che modifica la direttiva 2002/92 / CE e la direttiva 2011/61 / UE (MiFID II). La comunicazione di marketing non è una raccomandazione di investimento o informazioni che raccomandano o suggeriscono una strategia di investimento ai sensi del regolamento (UE) n. 596/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 aprile 2014, relativo agli abusi di mercato (regolamento sugli abusi di mercato) e che abroga la direttiva 2003/6 / CE del Parlamento europeo e del Consiglio e direttive della Commissione 2003/124 / CE, 2003/125 / CE e 2004/72 / CE e regolamento delegato (UE) 2016/958 della Commissione, del 9 marzo 2016, che integra il regolamento UE) n. 596/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda le norme tecniche di regolamentazione per le disposizioni tecniche per la presentazione obiettiva di raccomandazioni di investimento o altre informazioni che raccomandano o suggeriscono una strategia di investimento e per la divulgazione di particolari interessi o indicazioni di conflitti di interessi o qualsiasi altra consulenza, anche nell'ambito della consulenza sugli investimenti, ai sensi della legge sugli strumenti finanziari del 29 luglio 2005 (ad es. Journal of Laws 2019, voce 875, come modificata). La comunicazione di marketing è preparata con la massima diligenza, obiettività, presenta i fatti noti all'autore alla data di preparazione ed è priva di elementi di valutazione. La comunicazione di marketing viene preparata senza considerare le esigenze del cliente, la sua situazione finanziaria individuale e non presenta alcuna strategia di investimento in alcun modo. La comunicazione di marketing non costituisce un'offerta di vendita, offerta, abbonamento, invito all'acquisto, pubblicità o promozione di strumenti finanziari. XTB S.A. non è responsabile per eventuali azioni o omissioni del cliente, in particolare per l'acquisizione o la cessione di strumenti finanziari. XTB non si assume alcuna responsabilità per qualsiasi perdita o danno, anche senza limitazione, eventuali perdite, che possono insorgere direttamente o indirettamente, intrapresa sulla base delle informazioni contenute in questa comunicazione di marketing. Nel caso in cui la comunicazione di marketing contenga informazioni su eventuali risultati relativi agli strumenti finanziari ivi indicati, questi non costituiscono alcuna garanzia o previsione relativa ai risultati futuri. Le prestazioni passate non sono necessariamente indicative dei risultati futuri, e chiunque agisca su queste informazioni lo fa interamente a proprio rischio.