2019: vincitori e perdenti

12:58 31 dicembre 2019

Nel trading di solito non vediamo l'ora di vedere configurazioni e opportunità, ma l'ultimo giorno del 2019 è un buon momento per dare un'occhiata al passato per vedere quali mercati hanno fatto grandi passi avanti negli ultimi 12 mesi e - cosa ancora più importante - perché. Potrebbe darci buone lezioni per il futuro. (Nota: in questa analisi ci concentriamo sui CFD disponibili sulla piattaforma di trading xStation).


FX

Inizia ad investire oggi o prova un conto demo senza rischi

Registrati per un conto reale PROVA UNA DEMO Scarica la app mobile Scarica la app mobile


Vincitore - Dollaro canadese (CAD)
Il CAD è il vincitore inaspettato in quanto non ha attirato molta attenzione. La situazione economica non è poi così eccezionale con una crescita moderata, rallentamento delle vendite al dettaglio e contrazione della produzione. Tuttavia, il mercato del lavoro rimane forte e i salari sono in rapido aumento (circa il 4% a / a) e ciò ha tenuto la BoC sotto pressione dopo una serie di aumenti dei tassi nel 2018. Dopo che la Fed statunitense ha tagliato i tassi di cambio, quello Canadese è ora praticamente uguale a quello negli Stati Uniti - per la prima volta dal 2016. Inoltre, il CAD è stato spinto dai prezzi del petrolio e dalle speranze relative all'accordo commerciale USMCA.
Prezzi del petrolio elevati (qui invertiti nel grafico) hanno contribuito al ribasso del USDCAD. Il livello successivo da tenere d'occhio per la coppia è 1.2785. Fonte: xStation5


Perdente - Lira turca (TRY)
La Lira è stata uno dei principali perdenti nel 2018, quando le questioni strutturali (principalmente un grande deficit della CA e una pressione sulla banca centrale per astenersi da aumenti dei tassi) sono state aggravate da una grave crisi diplomatica con gli Stati Uniti. Questa crisi ha costretto il presidente Erdogan ad accettare un massiccio aumento dei tassi e ha allentato la sua posizione nei confronti degli Stati Uniti. Ciò ha permesso alla lira di ridurre le perdite, ma nel 2019 l'USDTRY ha iniziato a risalire. Con il ritorno dell'inflazione, la banca centrale si è ritrovata sotto pressione e ha tagliato i tassi più del previsto, contribuendo a un calo del 10% + rispetto al Dollaro americano.
L'USDTRY si è calmato ma sembra essere tornato in una tendenza al rialzo. Fonte: xStation5


Materie Prime


Vincitore - WTI Oil (OIL.WTI)
Il petrolio WTI è una piccola sorpresa in termini del mercato di materie prime quest'anno. Il prezzo è salito di oltre il 35% superando altre materie prime come il nichel e il caffè. Il prezzo ha una base bassa dalla fine dell'anno precedente ed è stato spinto alla fine dell'anno dal nuovo accordo OPEC + che ha stabilito ulteriori tagli alla produzione e anche dall'accordo commerciale tra Cina e Stati Uniti. Tuttavia, dovremmo ricordare che questi fattori potrebbero non essere sufficienti per mantenere la tendenza al rialzo, dato l'aumento delle scorte previsto nella prima metà del prossimo anno.
Il WTI ha guadagnato oltre il 35% grazia alla debolezza della fine dell'anno scorso e a eventi geopolitici positivi alla fine di quest'anno. Fonte: xStation5


Perdente - Gas naturale (NATGAS)
Nonostante una discreta situazione sul mercato delle materie prime quest'anno, il gas naturale è sicuramente un perdente. Quest'anno il prezzo ha perso il 25%, a causa di un'offerta eccessiva negli Stati Uniti. L'aumento delle esportazioni di gas GNL non è stato sufficiente per compensare una produzione di scisto in forte crescita. Inoltre, le condizioni meteorologiche erano moderate sia in estate che all'inizio dell'inverno, il che significava una crescita del consumo di gas inferiore al solito.
L'offerta eccessiva ha abbassato il prezzo del gas naturale quest'anno. Fonte: xStation5


Indici azionari


Vincitore - Russian RTS (RUS50)
Un'altra sorpresa sul mercato quest'anno. L'indice Russian Trading System (RUS50), calcolato in dollari USA, è stato uno dei leader nel mercato azionario globale. Quasi il 45% di guadagno è stato causato da due fattori: un forte rubel che è il risultato di una politica dei tassi di interesse cauta, regole di bilancio più rigorose e l'abbandono dell'intervento valutario negli ultimi anni e, inoltre, l'aumento del prezzo del petrolio è importante per molte società incluse nell'indice.
RUS50 ha guadagnato grazie alla forte valuta e all'aumento dei prezzi del petrolio. Fonte: xStation5


Perdente - WIG20 (W20)
Alla ricerca di un perdente sul mercato azionario, non dobbiamo guardare troppo lontano dalla Russia. Uno dei peggiori indici al mondo era WIG20 dalla Polonia. Anche questa dovrebbe essere una sorpresa, grazie alla buona posizione dell'economia polacca quest'anno, in particolare per quanto riguarda le economie della zona euro. WIG20 contiene una grande percentuale di istituzioni finanziarie che non sono solo sotto il controllo del governo, ma erano anche sotto pressione per il caso di prestiti in valuta estera che potrebbe ancora causare enormi perdite nel settore. D'altra parte, abbiamo notato un enorme sell-off sulle società energetiche a causa dei costi elevati. Tuttavia, alla fine la perdita del WIG 20 è stata solo del 5,5% quest'anno.
WIG20 è stato uno degli indici più deboli al mondo quest'anno, ma le perdite sono state ridotte dopo il rimbalzo da un'importante zona di supporto vicino a 2000 punti. Fonte: xStation5

Questo contenuto è stato creato da X-Trade Brokers Dom Maklerski SA, con sede a Varsavia, Prosta 67, 00-838 Varsavia, Polonia (KRS n. 0000217580) ed è supervisionato dall'autorità finanziaria polacca (KNM). M-4021-57-1 / 2005). Questo materiale è una comunicazione di marketing ai sensi dell'Art. 24, paragrafo 3, della direttiva 2014/65 / UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 15 maggio 2014, relativa ai mercati degli strumenti finanziari e che modifica la direttiva 2002/92 / CE e la direttiva 2011/61 / UE (MiFID II). La comunicazione di marketing non è una raccomandazione di investimento o informazioni che raccomandano o suggeriscono una strategia di investimento ai sensi del regolamento (UE) n. 596/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 aprile 2014, relativo agli abusi di mercato (regolamento sugli abusi di mercato) e che abroga la direttiva 2003/6 / CE del Parlamento europeo e del Consiglio e direttive della Commissione 2003/124 / CE, 2003/125 / CE e 2004/72 / CE e regolamento delegato (UE) 2016/958 della Commissione, del 9 marzo 2016, che integra il regolamento UE) n. 596/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda le norme tecniche di regolamentazione per le disposizioni tecniche per la presentazione obiettiva di raccomandazioni di investimento o altre informazioni che raccomandano o suggeriscono una strategia di investimento e per la divulgazione di particolari interessi o indicazioni di conflitti di interessi o qualsiasi altra consulenza, anche nell'ambito della consulenza sugli investimenti, ai sensi della legge sugli strumenti finanziari del 29 luglio 2005 (ad es. Journal of Laws 2019, voce 875, come modificata). La comunicazione di marketing è preparata con la massima diligenza, obiettività, presenta i fatti noti all'autore alla data di preparazione ed è priva di elementi di valutazione. La comunicazione di marketing viene preparata senza considerare le esigenze del cliente, la sua situazione finanziaria individuale e non presenta alcuna strategia di investimento in alcun modo. La comunicazione di marketing non costituisce un'offerta di vendita, offerta, abbonamento, invito all'acquisto, pubblicità o promozione di strumenti finanziari. X-Trade Brokers Dom Maklerski S.A.non è responsabile per le azioni o le omissioni di alcun cliente, in particolare per l'acquisizione o la cessione di strumenti finanziari, intraprese sulla base delle informazioni contenute nella presente comunicazione di marketing. Nel caso in cui la comunicazione di marketing contenga informazioni su eventuali risultati relativi agli strumenti finanziari ivi indicati, questi non costituiscono alcuna garanzia o previsione relativa ai risultati futuri.

Condividi:
Precedente