Apple in ribasso nonostante i risultati trimestrali positivi

18:18 29 aprile 2022

Giovedì Apple ha riportato ottimi risultati finanziari del primo trimestre 2022. L'azienda ha dimostrato di aver costruito negli anni un marchio forte, per il quale la domanda rimane elevata anche a fronte di condizioni di mercato più deboli. Tuttavia, nel pre-mercato è emersa una certa pressione di vendita, poiché il gigante della tecnologia prevede una crescita più lenta nei prossimi trimestri. Anche il sentiment negativo nel settore tecnologico è aumentato dopo la lettura sorprendentemente lettura negativa del PIL statunitense di ieri, poiché alcuni investitori ritengono che questo possa essere un primo segno di recessione.

  • EPS: $ 1,52 rispetto alle aspettative di $ 1,43 (+ 6,8% su base annua)
  • Margine lordo: 43,7% contro aspettative del 43,1%
  • Entrate: $ 97,28 miliardi rispetto alle aspettative di $ 93,89 miliardi (oltre l'8,5% su base annua
  • Entrate iPhone: $ 50,57 miliardi rispetto alle aspettative di $ 47,88 miliardi (+5,5% su base annua)
  • Entrate dei servizi: 19,82 miliardi di dollari rispetto alle aspettative di 19,72 miliardi di dollari (+17,28% su base annua)
  • Il consiglio di amministrazione ha approvato il riacquisto di azioni della società per $ 90 miliardi contro $ 88,3 miliardi nel 2021;
  • Un aumento delle vendite di iPhone di quasi il 55% nel trimestre conferma il successo del nuovo modello iPhone13;
  • Le vendite di prodotti sono cresciute più rapidamente nelle Americhe (oltre il 20%), rallentato leggermente in Cina, Taiwan e Hong Kong (circa il 3,5%)
  • Il CEO Tim Cook ritiene che il lockdown in Cina non abbia avuto un impatto significativo sulle operazioni e sui prodotti dell'azienda in questo trimestre;
  • Apple ha registrato un fatturato record di 19,8 miliardi di dollari da Apple TV+, Apple Music, AppStore, cloud computing e altri servizi. L'azienda lavora per questo risultato da molti anni e ha investito capitale aggiuntivo in questo settore di attività. Di conseguenza, la crescita ha raggiunto il 17% rispetto al primo trimestre del 2021.
  • La società ha anche registrato un record di 825 milioni di abbonamenti a pagamento della piattaforma Apple, negli ultimi 12 mesi il numero di abbonati ha raggiunto quasi 165 milioni;
  • I ricavi dei servizi aiutano a ridurre l'impatto negativo dei problemi della catena di approvvigionamento sui profitti dell'azienda;
  • Le entrate di Apple dai servizi sono aumentate a $ 75 miliardi. Apple prevede di aggiungere altri servizi nei prossimi anni, rivolgendosi sempre più anche a imprenditori e grandi aziende;

"Questi risultati impressionanti riflettono l'impatto del nostro continuo investimento nel miglioramento e nell'espansione del nostro portafoglio di servizi e lo slancio positivo che stiamo vedendo su molti fronti", ha affermato Luca Maestri, CFO di Apple.

Inizia ad investire oggi o prova un conto demo senza rischi

Registrati per un conto reale PROVA UNA DEMO Scarica la app mobile Scarica la app mobile
  • Allo stesso tempo, Apple ha rivelato che si aspetta un ritmo di crescita leggermente più debole negli ultimi trimestri dell'anno a causa di problemi nella catena di approvvigionamento e un previsto rallentamento temporaneo della crescita dei servizi, guidato da una serie di fattori economici, tra cui la riduzione della spesa tra consumatori causati dall'aumento dei tassi ipotecari;
  • Tuttavia, l'azienda prevede che i ricavi dei servizi continueranno a crescere a un ritmo a due cifre. Apple ha osservato che i problemi della catena di approvvigionamento e i movimenti valutari sfavorevoli possono indebolire la capacità dell'azienda di soddisfare la domanda dei suoi prodotti.

 

Apple (AAPL.US), grafico D1. Il titolo della società ha registrato un forte trend rialzista da marzo 2020. Tuttavia, vediamo che la linea di trend rialzista è stata superata intorno a metà febbraio, il che potrebbe aver sollevato preoccupazioni. Tuttavia, i ribassi si sono fermati intorno a $ 151, che coincide con il 23,6% del ritracciamento di Fibonacci dell'ultima ondata al rialzo. Un'ulteriore reazione al ribasso verso i 150$ potrebbe spingere il prezzo al ribasso verso il prossimo supporto al livello di circa 133$, che coincide con il 38,2% del ritracciamento di Fibonacci e i massimi di dicembre e agosto 2020. Fonte: xStation5

Questo materiale è una comunicazione di marketing ai sensi dell'Art. 24, paragrafo 3, della direttiva 2014/65 / UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 15 maggio 2014, relativa ai mercati degli strumenti finanziari e che modifica la direttiva 2002/92 / CE e la direttiva 2011/61 / UE (MiFID II). La comunicazione di marketing non è una raccomandazione di investimento o informazioni che raccomandano o suggeriscono una strategia di investimento ai sensi del regolamento (UE) n. 596/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 aprile 2014, relativo agli abusi di mercato (regolamento sugli abusi di mercato) e che abroga la direttiva 2003/6 / CE del Parlamento europeo e del Consiglio e direttive della Commissione 2003/124 / CE, 2003/125 / CE e 2004/72 / CE e regolamento delegato (UE) 2016/958 della Commissione, del 9 marzo 2016, che integra il regolamento UE) n. 596/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda le norme tecniche di regolamentazione per le disposizioni tecniche per la presentazione obiettiva di raccomandazioni di investimento o altre informazioni che raccomandano o suggeriscono una strategia di investimento e per la divulgazione di particolari interessi o indicazioni di conflitti di interessi o qualsiasi altra consulenza, anche nell'ambito della consulenza sugli investimenti, ai sensi della legge sugli strumenti finanziari del 29 luglio 2005 (ad es. Journal of Laws 2019, voce 875, come modificata). La comunicazione di marketing è preparata con la massima diligenza, obiettività, presenta i fatti noti all'autore alla data di preparazione ed è priva di elementi di valutazione. La comunicazione di marketing viene preparata senza considerare le esigenze del cliente, la sua situazione finanziaria individuale e non presenta alcuna strategia di investimento in alcun modo. La comunicazione di marketing non costituisce un'offerta di vendita, offerta, abbonamento, invito all'acquisto, pubblicità o promozione di strumenti finanziari. XTB S.A. non è responsabile per eventuali azioni o omissioni del cliente, in particolare per l'acquisizione o la cessione di strumenti finanziari. XTB non si assume alcuna responsabilità per qualsiasi perdita o danno, anche senza limitazione, eventuali perdite, che possono insorgere direttamente o indirettamente, intrapresa sulla base delle informazioni contenute in questa comunicazione di marketing. Nel caso in cui la comunicazione di marketing contenga informazioni su eventuali risultati relativi agli strumenti finanziari ivi indicati, questi non costituiscono alcuna garanzia o previsione relativa ai risultati futuri. Le prestazioni passate non sono necessariamente indicative dei risultati futuri, e chiunque agisca su queste informazioni lo fa interamente a proprio rischio.

Condividi:
Precedente