🛢Il petrolio sta tornando a $100 al barile?

15:58 5 ottobre 2021

🌎La crisi energetica globale rende il petrolio un sostituto del gas e del carbone. I prezzi eccessivamente alti rappresentano una minaccia per l'economia globale.

Nelle ultime settimane sono emerse preoccupazioni per la crisi energetica globale. Le scorte insufficienti di materie prime come gas e carbone dopo lo scorso inverno e il basso livello di produzione hanno portato a un significativo aumento dei prezzi. Ora il petrolio si unisce a questo gruppo. Si scopre che il tempo può avere un enorme impatto sul prezzo di questa materia prima. Inoltre, il prezzo è ora a un punto in cui potrebbe minacciare l'attuale ripresa economica globale.
 

Aumento dei prezzi delle materie prime energetiche
Il carbone e il gas sono utilizzati principalmente nelle centrali elettriche e negli impianti di riscaldamento. I loro prezzi sono aumentati significativamente a causa dell'insufficiente livello delle scorte poco prima dell'inizio del periodo invernale. Le scarse riserve di gas e carbone ei loro prezzi elevati significano che il mondo potrebbe voler passare al petrolio per produrre elettricità e utilizzarla come fonte di calore. JP Morgan indica che la domanda di petrolio a causa degli alti prezzi del gas aumenterà di 925.000 barili al giorno durante la stagione invernale!
Le scorte di carbone della Cina sono molto basse rispetto allo scorso anno. Ciò aumenta la domanda di gas. A loro volta, gli alti prezzi del gas e del carbone significano che il mondo sta iniziando a passare al petrolio, che è ancora relativamente economico! Fonte: WIND, Aspetti Energetici
 

L'OPEC+ non porta sollievo ai mercati
C'è ancora un chiaro deficit nel mercato del petrolio greggio. È ovviamente innescato dalla produzione limitata da parte del gruppo OPEC+. Nonostante un chiaro rimbalzo della domanda e grazie alle previsioni di ulteriore crescita, l'OPEC+ mantiene la sua politica di aumentare la produzione solo di 400.000 bpd ogni mese. L'accordo sui limiti di produzione dovrebbe concludersi nell'ottobre del prossimo anno.
L'OPEC ha una capacità produttiva inutilizzata di 7 milioni di bpg al giorno. Il deficit corrente da 1 a 3 milioni di bpg al giorno potrebbe essere rapidamente coperto dall'OPEC. Fonte: Bloomberg

Previsioni di 100 dollari al barile
Bank of America ha sorpreso in estate con la sua previsione di 100 dollari al barile. Ora questo prezzo non sembra così lontano. La banca sottolinea l'elevato utilizzo di gasolio e gasolio da riscaldamento rispetto a gas e carbone. La domanda è in ripresa anche grazie alla ripresa del settore dell'aviazione. Tuttavia, il prossimo inverno rimane il fattore chiave. La preoccupazione per la stagione di riscaldamento ha causato l'aumento dello spread annuale oltre $ 7. Questa differenza è la più alta almeno dal 2013!

L'ampio spread annuale è il risultato di un aumento significativo della domanda a breve termine. In precedenza, una differenza di $ 2 era considerata un livello estremo! Fonte: Bloomberg
 

Conseguenze economiche catastrofiche
Il greggio sopra i 70 dollari al barile è un problema per le due più importanti economie emergenti del mondo, Cina e India. La vendita di titoli strategici non ha migliorato la situazione. La mancanza di materie prime e l'aumento dei prezzi ostacolano l'attività economica. I prezzi elevati e in aumento del petrolio indicano che l'inflazione potrebbe non essere temporanea. Di conseguenza, potremmo sperimentare uno scenario di stagflazione. Questo, a sua volta, è un passo verso il "crollo" della domanda, che porterà problemi anche ai produttori di materie prime. Lo scenario del petrolio da 100 dollari, quindi, non è irrealistico, ma è sicuramente molto pericoloso per l'economia globale e per molti mercati, in particolare quello azionario.
I prezzi del greggio continuano a muoversi in una tendenza al rialzo. Tuttavia, il livello di 100 dollari al barile potrebbe portare a un crollo della domanda, dovuto a un calo dell'attività economica, che potrebbe avere conseguenze disastrose per il mercato azionario. Il mondo non si è ancora scrollato di dosso la minaccia della pandemia e i prezzi elevati non sono il risultato di una domanda eccessiva, ma della carenza di offerta. Fonte: xStation5

Questo contenuto è stato creato da X-Trade Brokers Dom Maklerski SA, con sede a Varsavia, Ogrodowa 58, 00-876 Varsavia, Polonia (KRS n. 0000217580) ed è supervisionato dall'autorità finanziaria polacca (KNM). M-4021-57-1 / 2005). Questo materiale è una comunicazione di marketing ai sensi dell'Art. 24, paragrafo 3, della direttiva 2014/65 / UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 15 maggio 2014, relativa ai mercati degli strumenti finanziari e che modifica la direttiva 2002/92 / CE e la direttiva 2011/61 / UE (MiFID II). La comunicazione di marketing non è una raccomandazione di investimento o informazioni che raccomandano o suggeriscono una strategia di investimento ai sensi del regolamento (UE) n. 596/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 aprile 2014, relativo agli abusi di mercato (regolamento sugli abusi di mercato) e che abroga la direttiva 2003/6 / CE del Parlamento europeo e del Consiglio e direttive della Commissione 2003/124 / CE, 2003/125 / CE e 2004/72 / CE e regolamento delegato (UE) 2016/958 della Commissione, del 9 marzo 2016, che integra il regolamento UE) n. 596/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda le norme tecniche di regolamentazione per le disposizioni tecniche per la presentazione obiettiva di raccomandazioni di investimento o altre informazioni che raccomandano o suggeriscono una strategia di investimento e per la divulgazione di particolari interessi o indicazioni di conflitti di interessi o qualsiasi altra consulenza, anche nell'ambito della consulenza sugli investimenti, ai sensi della legge sugli strumenti finanziari del 29 luglio 2005 (ad es. Journal of Laws 2019, voce 875, come modificata). La comunicazione di marketing è preparata con la massima diligenza, obiettività, presenta i fatti noti all'autore alla data di preparazione ed è priva di elementi di valutazione. La comunicazione di marketing viene preparata senza considerare le esigenze del cliente, la sua situazione finanziaria individuale e non presenta alcuna strategia di investimento in alcun modo. La comunicazione di marketing non costituisce un'offerta di vendita, offerta, abbonamento, invito all'acquisto, pubblicità o promozione di strumenti finanziari. X-Trade Brokers Dom Maklerski S.A.non è responsabile per le azioni o le omissioni di alcun cliente, in particolare per l'acquisizione o la cessione di strumenti finanziari, intraprese sulla base delle informazioni contenute nella presente comunicazione di marketing. Nel caso in cui la comunicazione di marketing contenga informazioni su eventuali risultati relativi agli strumenti finanziari ivi indicati, questi non costituiscono alcuna garanzia o previsione relativa ai risultati futuri.

Condividi:
Precedente