L'IPC Canadese soddisfa le aspettative; Titoli Statunitensi subiranno un pullback?

15:05 17 luglio 2019

Sommario:

  • IPC canadese a/a: 2.0% vs 2.0% asp
  • Le misure core sono cambiate di poco; CAD in ribasso
  • Wall Street in ribasso; US500 scende al di sotto della nuvola H1
     

L'attenzione oggi nel calendario economico è stata principalmente sull'inflazione, con i dati del Regno Unito e quelli europei stamattina prima dell'equivalente canadese negli ultimi minuti. Nel complesso, non c'è stata molta sorpresa per quanto riguarda le pressioni sui prezzi, in base ai dati praticamente in linea con le previsioni. L'IPC canadese è cresciuto del 2,0% a giugno, come previsto dopo che il precedente ha mostrato un massimo di 7 mesi del + 2,4%.
 

 

In Canada, una lettura core è in genere ottenuta prendendo la media delle seguenti 3 misure (tutte in termini a /a):

 
  • Mediana: 2,2% vs 2,1% asp. 2,2% precedente - rivisto dal 2,1%

  • Comune: 1,8% vs 1,8% asp. 1,8% precedente

  • Rifilato: 2.1% vs 2.2% asp. 2,3% precedente
     

La media di questi è appena superiore al 2,0% e rimane vicino alla metà della soglia dell'1-3% che è l'obiettivo d'inflazione della BOC. Fonte: xStation

 

La reazione del mercato ai dati non è stata enorme, ma c'è stato un notevole calo visto nel dollaro canadese dalla pubblicazione. Il Loonie è stato tradato al rialzo contro la maggior parte dei suoi pari prima che la notizia fosse rilasciata, ma da allora è tornato indietro. USDCAD ha registrato una tendenza al ribasso per gran parte del mese scorso, dopo che la precedente lettura del IPC e un cambio accomodante da parte della Fed hanno fatto crollare il mercato vicino all'handle di $ 1,30.

USDCAD ha visto un aumento come reazione iniziale, ma il mercato rimane ancora non lontano dai recenti minimi sopra l'handle di 1.30. Fonte: xStation

 

Per quanto riguarda le azioni statunitensi, non c'è molto da fare in termini di pubblicazioni macroeconomice oggi, con alcuni dati sull'alloggio che sono le sole cifre degne di nota. I permessi di costruzione per giugno sono arrivati a 1.22M contro 1.30M previsti e 1.29M precedenti. Allo stesso tempo, anche l'alloggiamento inizia a calare, arrivando a 1,25 M da 1,27 milioni dell'ultima volta. La previsione èra di 1.26M.

In termini di anno in anno, sia il numero di permessi per l'edilizia abitativa sia l'inizio di construzioni abitative sono in territorio negativo per gli Stati Uniti. Fonte: XTB Macrobond

 

Wall Street ha iniziato la settimana con qualche debolezza dopo alcuni declini visti finora e dopo una corsa così forte al rialzo sembra che i rialzisti stiano prendendo una pausa. C'è qualche suggerimento che la tendenza a breve termine si sia abbassata e mentre il trend prevalente a lungo termine rimane fermo, il recente massimo del 3023 potrebbe essere un picco intermedio e vale quindi la pena tenere d'occhio la potenziale resistenza.
I futures S & P500 sono scesi sotto la nuvola Ichimoku su H1 e questo potrebbe essere visto per segnalare un cambiamento nella tendenza a breve termine al ribasso. Massimi di 3023 potenziali resistenze. 3003 supporto possibile. Fonte: xStation
 

Questo contenuto è stato creato da X-Trade Brokers Dom Maklerski SA Questo servizio è fornito da X-Trade Brokers Dom Maklerski SA (società per azioni X-Trade Brokers Brokerage House), con sede legale a Varsavia, Ogrodowa 58, 00 -876 Varsavia, Polonia, (numero di KRS 0000217580). X-Trade Brokers Dom Maklerski S.A. svolge attività di intermediazione sulla base della licenza concessa dalla Securities and Exchange Commission polacca l'8 novembre 2005 n. DDM-M-4021-57-1 / 2005 ed è supervisionata dall'autorità di vigilanza polacca. Questo rapporto viene fornito solo a scopo informativo e di marketing. Qualsiasi opinione, analisi, prezzo o altro contenuto non costituisce un consiglio o una raccomandazione di investimento. Il contenuto rappresenta il punto di vista dei nostri esperti su base generica e non tiene conto delle circostanze personali dei singoli lettori, dell'esperienza di investimento o della situazione finanziaria attuale. I rendimenti passati o le previsioni future non costituiscono un indicatore affidabile dei risultati futuri. XTB non accetterà alcuna responsabilità in caso di perdite o danni, inclusa, a titolo esemplificativo, qualsiasi perdita di beneficio, che potrebbe derivare direttamente o indirettamente dall'uso o dall'affidamento di tali informazioni.

Condividi:
Precedente