Titolo della settimana - Coinbase (15.04.2021)

15:10 15 aprile 2021

Coinbase (COIN.US), il più grande scambio di criptovalute degli Stati Uniti, ha debuttato mercoledì sul Nasdaq. Il prezzo di riferimento è stato fissato a $ 250, ma la forte domanda ha fatto sì che le negoziazioni iniziassero a $ 381 per azione. Tuttavia, il prezzo ha iniziato a scendere e alla fine ha terminato la sessione a $ 328,28. Diamo uno sguardo più da vicino, finora, al debutto più interssante del 2021!
Debutto tramite elenco diretto

Coinbase è il primo importante cambio di criptovalute a debuttare a Wall Street. La società ha beneficiato enormemente del rally delle criptovalute del 2020 con entrate per l'intero anno in aumento da $ 533,7 milioni nel 2019 a $ 1,28 miliardi nel 2020. La società è anche passata da una perdita netta del 2019 di $ 7,6 milioni a un utile netto del 2020 di $ 329,2 milioni. L'elevata valutazione e popolarità delle criptovalute e il notevole miglioramento nel business di Coinbase nel 2020 hanno creato un buon ambiente per il debutto delle azioni. Coinbase ha deciso di non tenere l'IPO e invece ha debuttato attraverso una quotazione diretta.

La quotazione diretta differisce dall'IPO in quanto i proprietari della società vendono azioni al pubblico direttamente sul mercato piuttosto che tramite intermediari finanziari. La quotazione diretta è un'opzione più economica, ma il supporto degli intermediari può aiutare con il marketing e il collocamento di azioni. Tuttavia, dato l'argomento caldo delle criptovalute, il marketing non sembra essere un problema per Coinbase.

Commissioni elevate
Le commissioni sul trading di criptovalute sono la principale fonte di entrate per Coinbase. Proprio come nel caso delle borse, le commissioni sono calcolate come percentuale del valore dell'ordine con una commissione forfettaria applicata agli ordini con valore inferiore a una certa soglia. Tuttavia, Coinbase addebita commissioni percentuali relativamente elevate rispetto alle borse. Nella maggior parte dei casi Coinbase addebita l'1,49% del valore della transazione per gli ordini di acquisto e vendita. Ciò significa che gli investitori che acquistano un singolo Bitcoin per $ 60.000 dovranno pagare una commissione di $ 894! Altri $ 894 sarebbero addebitati se decidessero di vendere quel Bitcoin subito dopo al prezzo di $ 60.000. La commissione percentuale di Coinbase può arrivare fino al 4% per gli scambi effettuati con carte di debito.

Come si può vedere, le entrate delle commissioni di Coinbase sono il risultato non solo del volume dei trader, ma anche del valore delle attività negoziate. Detto questo, si può facilmente capire perché la corsa al rialzo in corso sul mercato delle criptovalute sia vantaggiosa per l'azienda.

Inizio poco brillante del trading pubblico

Le azioni Coinbase hanno chiuso il primo giorno di trading in rialzo del 31,3% dal punto di riferimento di $ 250. Tuttavia, il punto di riferimento di $ 250 è solo una linea guida poiché, a differenza del caso dell'IPO, nessuna azione è stata scambiata a questo prezzo. Il trading di ieri è iniziato con un grande gap rialzista sopra il punto di riferimento: le azioni hanno iniziato a $ 381. Un massimo giornaliero è stato raggiunto vicino a $ 429 poco dopo l'inizio e il prezzo delle azioni ha iniziato a scendere in seguito. Le azioni hanno terminato le negoziazioni a $ 328,28, dando alla società una capitalizzazione di mercato completamente diluita di $ 86 miliardi. Tuttavia, le azioni sono in rialzo di oltre il 5% nel trading pre-mercato di giovedì, poiché i fondi di investimento hanno iniziato ad annunciare quote nella società e gli analisti hanno iniziato a emettere raccomandazioni ottimistiche.

Gli investitori possono trovare le azioni Coinbase sulla piattaforma xStation sotto il ticker COIN.US.

Coinbase (COIN.US) ha iniziato la sua prima sessione di trading ben al di sopra del prezzo di riferimento di $ 250. Il titolo ha raggiunto un massimo vicino a $ 429 e ha iniziato a scendere in seguito. Il trading è terminato a circa $ 100 sotto questo prezzo. Tuttavia, gli attuali scambi pre-mercato indicano un gap rialzista superiore al 5% all'apertura della sessione di Wall Street oggi. Fonte: xStation5

Questo contenuto è stato creato da X-Trade Brokers Dom Maklerski SA, con sede a Varsavia, Ogrodowa 58, 00-876 Varsavia, Polonia (KRS n. 0000217580) ed è supervisionato dall'autorità finanziaria polacca (KNM). M-4021-57-1 / 2005). Questo materiale è una comunicazione di marketing ai sensi dell'Art. 24, paragrafo 3, della direttiva 2014/65 / UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 15 maggio 2014, relativa ai mercati degli strumenti finanziari e che modifica la direttiva 2002/92 / CE e la direttiva 2011/61 / UE (MiFID II). La comunicazione di marketing non è una raccomandazione di investimento o informazioni che raccomandano o suggeriscono una strategia di investimento ai sensi del regolamento (UE) n. 596/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 aprile 2014, relativo agli abusi di mercato (regolamento sugli abusi di mercato) e che abroga la direttiva 2003/6 / CE del Parlamento europeo e del Consiglio e direttive della Commissione 2003/124 / CE, 2003/125 / CE e 2004/72 / CE e regolamento delegato (UE) 2016/958 della Commissione, del 9 marzo 2016, che integra il regolamento UE) n. 596/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda le norme tecniche di regolamentazione per le disposizioni tecniche per la presentazione obiettiva di raccomandazioni di investimento o altre informazioni che raccomandano o suggeriscono una strategia di investimento e per la divulgazione di particolari interessi o indicazioni di conflitti di interessi o qualsiasi altra consulenza, anche nell'ambito della consulenza sugli investimenti, ai sensi della legge sugli strumenti finanziari del 29 luglio 2005 (ad es. Journal of Laws 2019, voce 875, come modificata). La comunicazione di marketing è preparata con la massima diligenza, obiettività, presenta i fatti noti all'autore alla data di preparazione ed è priva di elementi di valutazione. La comunicazione di marketing viene preparata senza considerare le esigenze del cliente, la sua situazione finanziaria individuale e non presenta alcuna strategia di investimento in alcun modo. La comunicazione di marketing non costituisce un'offerta di vendita, offerta, abbonamento, invito all'acquisto, pubblicità o promozione di strumenti finanziari. X-Trade Brokers Dom Maklerski S.A.non è responsabile per le azioni o le omissioni di alcun cliente, in particolare per l'acquisizione o la cessione di strumenti finanziari, intraprese sulla base delle informazioni contenute nella presente comunicazione di marketing. Nel caso in cui la comunicazione di marketing contenga informazioni su eventuali risultati relativi agli strumenti finanziari ivi indicati, questi non costituiscono alcuna garanzia o previsione relativa ai risultati futuri.

Condividi:
Precedente