Wall Street accresce il declino mentre la fiducia dei consumatori si deteriora

15:31 25 giugno 2019

Sommario:
- Dati sulla fiducia dei consumatori e sul mercato immobiliare deludono
- Dow Jones (US30) testa il livello di supporto a 26650 punti
- Si dice che AbbVie (ABBV.US) stia portando avanti la fusione con Allergan (AGN.US

Gli umori sulle borse globali sono aspri martedì e la situazione non è diversa a Wall Street. Tutti e tre i principali indici statunitensi hanno lanciato il trading di oggi in ribasso e una pubblicazione di dati deludenti negli Stati Uniti pubblicati alle 15:00 BST ha fatto ben poco per cambiare il sentimento.
L'indice di fiducia dei consumatori CB di giugno è sceso al livello più basso dal terzo trimestre 2017 e ha esercitato una pressione maggiore sull'USD. Oltre a ciò, il secondo calo consecutivo nelle vendite di nuove case fa poco per incoraggiare i partecipanti al mercato. Fonte: Macrobond, XTB Research
 

Una serie di dati USA di secondo livello è stata rilasciata alle 3:00 pm BST. La fiducia dei consumatori del Board Conference per giugno ha fatto un grande passo da 134,1 punti a 121,5 punti, mentre il mercato prevedeva un calo a soli 131 punti. Entrambe, la situazione attuale e le sottostanti aspettative si sono deteriorate con quest'ultima che ha registrato un calo maggiore. Anche i dati sul mercato immobiliare sono stati simultaneamente deludenti. Le nuove vendite di case hanno raggiunto i 626.000 a maggio mentre il mercato prevedeva 684k. Ciò segna un calo significativo rispetto ai 679k del mese precedente (rivisto al rialzo da 673k). Si noti che era la pubblicazione più debole dell'anno. La terza notizia pubblicata alle 15:00 BST - indice di produzione Richmond - è stata l'unica a vedere una lettura migliore del previsto. Ci si aspettava che l'indice passasse da 5 punti a maggio a 2 punti a giugno mentre la lettura effettiva mostrava 3 punti. Come ci si potrebbe aspettare, EURUSD si è mosso decisamente in rialzo grazie alle notizie. La coppia di valute principali è scambiata vicino al'handle di 1.14 al momento della pubblicazione.Membri S & P 500 alle 3:12 pm BST. Fonte: Bloomberg

Notizie dalle aziende
 

FedEx (FDX.US) continua a essere pressato dal battibecco commerciale in corso tra USA-Cina . Il corriere americano potrebbe essere incluso nella lista cinese di "imprese inaffidabili". Tale mossa è il risultato del fallimento di FedEx nel consegnare correttamente i pacchetti Huawei. Secondo i rapporti, Huawei ha chiesto a FedEx di spedire i documenti dal Giappone alla Cina, ma la ditta statunitense li ha invece spediti negli Stati Uniti. Tuttavia, l'incontro di Trump-Xi al vertice del G20 in Giappone alla fine di questa settimana potrebbe fornire sollievo per le azioni delle compagnie ferite dalla guerra commerciale. Naturalmente, nel caso in cui i due leader non intensificheranno ulteriormente il conflitto. FedEx è tra i 5 membri S & P 500 (US500) con i risultati peggiori.

Secondo il rapporto - ancora non confermato - del Wall Street Journal, AbbVie (ABBV.US), la società biotecnologica statunitense, acquisirà Allergan (AGN.US), società farmaceutica con sede irlandese, per $ 188 per azione (circa $ 63 miliardi in totale). L'offerta rappresenta il 45% del premio rispetto al prezzo di chiusura di ieri. Le due società nel 2018 avevano vendite combinate di oltre $ 48 miliardi. Insieme all'acquisizione di Allergan, AbbVie assumerà il controllo del suo forte portafoglio di prodotti per il botox. Allergan scambia il 27% in più mentre AbbVie fa un tuffo di circa il 15%.

Il Government Pension Fund Global, uno dei due fondi sovrani della Norvegia, ha apportato alcune modifiche alla sua lista di restrizioni sugli investimenti. Walmart (WMT.US), General Dynamics (GD.US), Rio Tinto (RIO.UK e RIO.US) e Nutrien (NTR.US) sono stati rimossi dalla lista. Al fondo era stato vietato investire nei titoli per motivi etici o ambientali. Il fondo sovrano norvegese gestisce oltre 1 trilione di dollari di attività. L'annuncio non significa che il Fondo ora si affretterà a comprare azioni di queste società, ma suggerisce una forte domanda potenziale in futuro.

Il Dow Jones (US30) è l'unico tra i 3 maggiori indici statunitensi che non è riuscito a marcare nuovi massimi durante il secondo trimestre del 2019. L'indice è leggermente sceso sotto il picco dello scorso anno di 26960 punti. US30 sta attualmente testando il livello di supporto contrassegnato da un doppio massimo da aprile (26650 punti). Chiusura giornaliera al di sotto di questo ostacolo potrebbe incoraggiare i ribassisti a diventare più attivi e, a loro volta, ad approfondire il declino. In tale scenario il prossimo supporto da guardare è la zona 26100-26250 punti. Fonte: xStation5

Questo contenuto è stato creato da X-Trade Brokers Dom Maklerski SA, con sede a Varsavia, Ogrodowa 58, 00-876 Varsavia, Polonia (KRS n. 0000217580) ed è supervisionato dall'autorità finanziaria polacca (KNM). M-4021-57-1 / 2005). Questo materiale è una comunicazione di marketing ai sensi dell'Art. 24, paragrafo 3, della direttiva 2014/65 / UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 15 maggio 2014, relativa ai mercati degli strumenti finanziari e che modifica la direttiva 2002/92 / CE e la direttiva 2011/61 / UE (MiFID II). La comunicazione di marketing non è una raccomandazione di investimento o informazioni che raccomandano o suggeriscono una strategia di investimento ai sensi del regolamento (UE) n. 596/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 aprile 2014, relativo agli abusi di mercato (regolamento sugli abusi di mercato) e che abroga la direttiva 2003/6 / CE del Parlamento europeo e del Consiglio e direttive della Commissione 2003/124 / CE, 2003/125 / CE e 2004/72 / CE e regolamento delegato (UE) 2016/958 della Commissione, del 9 marzo 2016, che integra il regolamento UE) n. 596/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda le norme tecniche di regolamentazione per le disposizioni tecniche per la presentazione obiettiva di raccomandazioni di investimento o altre informazioni che raccomandano o suggeriscono una strategia di investimento e per la divulgazione di particolari interessi o indicazioni di conflitti di interessi o qualsiasi altra consulenza, anche nell'ambito della consulenza sugli investimenti, ai sensi della legge sugli strumenti finanziari del 29 luglio 2005 (ad es. Journal of Laws 2019, voce 875, come modificata). La comunicazione di marketing è preparata con la massima diligenza, obiettività, presenta i fatti noti all'autore alla data di preparazione ed è priva di elementi di valutazione. La comunicazione di marketing viene preparata senza considerare le esigenze del cliente, la sua situazione finanziaria individuale e non presenta alcuna strategia di investimento in alcun modo. La comunicazione di marketing non costituisce un'offerta di vendita, offerta, abbonamento, invito all'acquisto, pubblicità o promozione di strumenti finanziari. X-Trade Brokers Dom Maklerski S.A.non è responsabile per le azioni o le omissioni di alcun cliente, in particolare per l'acquisizione o la cessione di strumenti finanziari, intraprese sulla base delle informazioni contenute nella presente comunicazione di marketing. Nel caso in cui la comunicazione di marketing contenga informazioni su eventuali risultati relativi agli strumenti finanziari ivi indicati, questi non costituiscono alcuna garanzia o previsione relativa ai risultati futuri.

Condividi:
Precedente