I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. 82% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. 82% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Bitcoin: come iniziare?

12 minute(s)
Bitcoin è la criptovaluta più antica e popolare. Molti investitori si stanno chiedendo come iniziare e se vale la pena investire in Bitcoin.

Bitcoin e altre criptovalute si sono stabilite saldamente nella mente di numerose persone e un numero crescente di persone si sta chiedendo come iniziare la propria avventura con questi beni. Il Bitcoin è stato spesso associato ad un processo molto complesso di "mining" delle criptovalute, ma l'intero processo che porta a possedere un Bitcoin o ad usare questo mercato per fare un profitto può essere molto più semplice. In questo articolo, diamo uno sguardo più da vicino a come investire in Bitcoin, e cerchiamo di trovare la risposta se vale la pena investire in esso. Delineiamo anche i pro e i contro dei vari metodi di investimento in Bitcoin e presentiamo i termini più importanti relativi a questa criptovaluta. 

Bitcoin - come iniziare?

In realtà, ci sono diversi modi per iniziare la tua avventura sul mercato delle criptovalute. Il "mining" di Bitcoin è ovviamente il primo e, allo stesso tempo, molto interessante. Tuttavia, richiede non solo pazienza, ma anche una grande quantità di denaro per le attrezzature necessarie per effettuare questa operazione. Il secondo metodo, molto più popolare, è l'acquisto di Bitcoin già "minati", ad esempio in borsa, in un exchange specializzato in scambi di criptovalute o da una persona disposta a vendere. Tutti i suddetti modi di ottenere Bitcoin hanno i loro vantaggi e svantaggi, che presentiamo in breve nei paragrafi seguenti. 

Mining di Bitcoin - cosa comporta il mining di Bitcoin? 

Il mining di Bitcoin è un processo che comporta l'introduzione di nuovi Bitcoin in circolazione. Questo processo è cruciale per mantenere l'intera blockchain (puoi trovare maggiori informazioni sulla blockchain nella sezione del glossario Bitcoin in fondo alla pagina) e richiede un'enorme potenza di calcolo. Lo scopo dei minatori (le persone che estraggono Bitcoin) è quello di confermare e aggiungere ulteriori blocchi alla catena risolvendo complesse operazioni matematiche. Molti minatori possono lavorare su questo compito contemporaneamente, ma la ricompensa sotto forma di un Bitcoin sarà concessa al minatore che lo completerà per primo aggiungendo un altro blocco nella rete. In passato, la ricompensa era di 50 BTC ma, con lo sviluppo della rete e i successivi dimezzamenti (vedi glossario Bitcoin), il suo valore è sceso a 6,25 BTC (a settembre 2021). 

Come si può vedere, nonostante il passare del tempo, la ricompensa per il mining di un nuovo Bitcoin (la cui fornitura è limitata e ammonta a 21 milioni di unità) è ancora molto attraente. Tuttavia, di fatto, il mining di Bitcoin richiede tempo e costi, e a causa dell'enorme concorrenza in questo campo - i profitti si verificano solo sporadicamente. Nella fase iniziale dello sviluppo della rete Bitcoin, il mining era possibile su normali personal computer, ma attualmente richiede l'uso di dispositivi specializzati progettati esclusivamente per questo compito. Inoltre, possedere una singola "macchina per il mining di Bitcoin" non garantisce profitti, quindi i minatori combinano la potenza di calcolo di molti dispositivi, creando così il cosiddetto mining pool. 

Exchange di criptovalute - un modo veloce per comprare Bitcoin

Insieme alla crescente popolarità delle criptovalute, sono stati stabiliti servizi specializzati - gli exchange di criptovalute che collegano le parti alle transazioni. Al livello più elementare, uno scambio di criptovalute non differisce molto dalla borsa di Varsavia o di New York - la più grande differenza sono i beni scambiati. A causa della natura specifica del mercato delle criptovalute, gli scambi di criptovalute operano sette giorni su sette e il trading è possibile 24 ore su 24. 

Per poter effettuare una transazione sugli exchange, è necessaria una registrazione preventiva e la conferma della propria identità. Insieme al profilo utente, viene creato un portafoglio online dove è possibile memorizzare le criptovalute acquistate. Tuttavia, a causa della regolamentazione relativamente piccola degli scambi di criptovalute, non è consigliabile tenervi i propri fondi. Questo perché ci sono stati spettacolari crolli di noti scambi di criptovalute in passato. Il fallimento di Mt. Gox è stato uno di questi casi. Negli anni 2013-2014, questo scambio di criptovalute era responsabile di circa il 70% di tutte le transazioni di Bitcoin. A seguito di un attacco di hacking e di un furto, 850 mila Bitcoin sono scomparsi dai server della società, il cui valore di mercato in quel momento era più di 450 milioni di dollari. Da allora, ci sono stati molti fallimenti e furti altrettanto gravi, sia su scambi di criptovalute globali che locali. 

Scambi di criptovalute decentralizzati 

Gli exchange di criptovalute decentralizzati non hanno un singolo server centrale su cui vengono regolate tutte le transazioni, ma operano su base peer-to-peer. In breve, questo permette alle valute digitali di essere scambiate direttamente con l'altra parte della transazione - senza l'entità responsabile del suo regolamento. Molti utenti di criptovalute credono che gli scambi decentralizzati di criptovalute riflettano meglio la natura dell'intero mercato, che è infatti basato sulla decentralizzazione. Tuttavia, questa soluzione ha i suoi svantaggi:

Problemi di liquidità - gli scambi decentralizzati di criptovalute dipendono dal numero e dall'attività dei loro utenti, il che può causare problemi con l'ottenimento di liquidità sufficiente su alcuni asset. 

 

Prezzi sfavorevoli - a causa della popolarità del Bitcoin, le possibilità di non trovare l'altra parte di una transazione sono piccole, ma le offerte di acquisto o vendita di criptovalute possono essere insoddisfacenti. 

 

Sicurezza - nessuna centralizzazione significa che in caso di frode o manipolazione dei prezzi, non ci sono autorità che possano difendere i diritti degli utenti. 

 

Bitcoin e sicurezza

Nel caso del trading di criptovalute, la sicurezza dovrebbe essere la massima priorità per ogni investitore. A causa della mancanza di un'adeguata supervisione e di regolamenti modesti, gli appassionati di Bitcoin spesso cadono vittime di frodi o manipolazioni. Sappiamo dal paragrafo precedente che tenere le tue criptovalute sul crypto exchange non è l'idea migliore, ed è per questo che vale la pena creare il proprio portafoglio privato o acquistare un portafoglio hardware ancora prima di fare il primo acquisto. 

Ci sono molti tipi di portafogli, ma quelli più standard includono portafogli online a cui si può accedere attraverso un browser web. Un portafoglio mobile installato sul tuo telefono o tablet. Un portafoglio installato su un'unità PC è un altro tipo di portafoglio, e infine, un portafoglio hardware, cioè un dispositivo speciale dove vengono memorizzati Bitcoin o altre criptovalute. Questi portafogli presentano varie protezioni, ma è facile concludere che quelli senza accesso alla rete sono i più sicuri. Bitcoin e altre criptovalute possono anche essere conservati su conti di scambio di criptovalute, anche se questo è il modo meno sicuro di investire. 

Bitcoin o CFD su Bitcoin?

Insieme allo sviluppo del mercato delle criptovalute, abbiamo anche a che fare con lo sviluppo del mercato dei derivati delle criptovalute. Le maggiori istituzioni finanziarie americane come CME e CBOE hanno iniziato a introdurre contratti Bitcoin a causa della loro crescente popolarità. L'ingresso delle grandi istituzioni nel mercato dei derivati ha significato che gli investitori più grandi sono stati in grado di investire nelle criptovalute sia in salita che in discesa. Investire in Bitcoin e contratti di criptovaluta è associato allo stesso rischio di volatilità, che è presente sulle normali borse di criptovalute. La leva finanziaria è spesso un rischio aggiuntivo ma anche un'opportunità. A causa dell'alta volatilità del mercato, la leva finanziaria nel caso delle criptovalute è spesso limitata rispetto alla leva disponibile su beni come valute, materie prime, indici o azioni. 

Tuttavia, i derivati sul Bitcoin stanno diventando sempre più popolari, sia tra gli appassionati di criptovalute che tra i comuni trader alla ricerca di nuove opportunità di investimento. Per questo motivo, le migliori piattaforme di investimento hanno introdotto i CFD su Bitcoin nella loro offerta. Essi consentono di esporsi al mercato delle criptovalute senza la necessità di installare o acquistare portafogli e di occuparsi della sicurezza dei propri fondi ad ogni passo. L'acquisto o la vendita di Bitcoin attraverso un CFD non differisce dall'acquisto o dalla vendita di CFD su qualsiasi altro bene, quindi questa forma di investimento in Bitcoin è spesso scelta dagli investitori che sono attivi sul mercato delle azioni, delle valute o delle materie prime. 

Con XTB, non si può solo fare trading in Bitcoin, ma anche nelle più popolari altcoins. L'offerta completa di criptovalute CFDs è disponibile qui

CFD su Bitcoin - esempio di una posizione lunga 

Grazie a una vasta gamma di indicatori e strumenti di analisi tecnica, investire in Bitcoin su xStation 5 non è diverso da investire in altre classi di attività. Come si può vedere nel grafico qui sotto, il livello di 44 mila dollari ha fermato le diminuzioni dinamiche di Bitcoin. Il supporto è stato rapidamente confermato dalle medie mobili, e l'intersezione di SMA 9 (blu scuro) e SMA 21 (rosso) potrebbe essere usata per prendere una posizione lunga: 

Si prega di notare che le informazioni e gli studi basati su dati o risultati storici non garantiscono profitti in futuro.

CFD su Bitcoin - esempio di una posizione corta

Anche se la tendenza al rialzo del Bitcoin è stata comunque visibile negli ultimi anni, il grafico delle criptovalute è segnato da forti correzioni. I periodi di mercato orso sono rari; tuttavia, i cali nella valutazione del Bitcoin possono essere molto dinamici. L'ultima seria riduzione del prezzo del Bitcoin ha avuto luogo nella prima metà del 2021, quando il BTC ha perso più del 50% del suo valore in un solo mese. Come si può vedere nel grafico qui sotto, il prezzo del Bitcoin non ha ancora superato il livello dell'ultimo picco storico in un periodo di sei mesi dalla riduzione di prezzo descritta. 

Si prega di notare che le informazioni e gli studi basati su dati o risultati storici non garantiscono profitti in futuro.

L'analisi dei picchi e dei minimi successivi, insieme all'osservazione delle medie, potrebbe aiutare a prendere posizioni corte su Bitcoin nel maggio 2021. Fonte: xStation 5

Come si può vedere dagli esempi precedenti, investendo in Bitcoin attraverso i CFD, possiamo beneficiare sia degli aumenti che delle diminuzioni del prezzo di questa criptovaluta. La possibilità di fare trading 24 ore al giorno, sette giorni alla settimana e l'alta volatilità fanno sì che il Bitcoin sia diventato rapidamente popolare tra gli speculatori e i day trader di tutto il mondo.

Vale la pena investire in Bitcoin? 

Negli ultimi anni, le criptovalute sono diventate estremamente popolari e hanno cessato di essere il dominio dei soli investitori al dettaglio. L'introduzione dei derivati su Bitcoin ha reso possibile per istituzioni rispettabili come J.P Morgan e Goldman Sachs di partecipare a questo mercato. Attualmente, grazie ai CFD su Bitcoin, ogni titolare di un conto di intermediazione è in grado di esporsi a questo mercato senza dover creare un portafoglio o impegnarsi in un mining che richiede tempo e capitale. Tuttavia, va ricordato che, come per altri asset, il trading in Bitcoin ha i suoi vantaggi e svantaggi. 

Il libero accesso al mercato 24/7 è un vantaggio indiscutibile del mercato delle criptovalute. Permette un trading attivo quando non possiamo permettercelo nei giorni lavorativi. Inoltre, permette di aprire o chiudere posizioni al miglior prezzo - anche durante il fine settimana, senza dover aspettare le aperture del lunedì. Inoltre, l'alta volatilità del Bitcoin e della maggior parte delle criptovalute rende questo mercato la scelta perfetta per gli speculatori esperti che cercano nuove opportunità di investimento. 

Tuttavia, la volatilità del Bitcoin è anche uno dei suoi maggiori svantaggi. È difficile determinare se il mercato delle criptovalute ha delle basi, quindi la maggior parte degli investitori di Bitcoin usa solo l'analisi tecnica. Di conseguenza, la volatilità giornaliera su un grafico di Bitcoin può essere diverse, o più di una dozzina di volte maggiore di quella di una valuta o del mercato delle materie prime. In combinazione con la leva finanziaria presente sui contratti per differenza (link alla definizione di CFD), un movimento improvviso nella direzione opposta alla nostra posizione può portare a gravi perdite. Tuttavia, perseguendo un'adeguata strategia di gestione del capitale e con una corretta analisi della situazione sul grafico, investire in Bitcoin con l'uso dei CFD può essere molto redditizio. 

Glossario di Bitcoin 

  • Mining – una procedura di mining di Bitcoin risolvendo complessi calcoli matematici, che vengono utilizzati per approvare ulteriori informazioni (transazioni) nella blockchain. La potenza di calcolo richiesta per un efficiente mining di Bitcoin è enorme, e secondo alcune stime, il consumo annuale di elettricità necessario per alimentare i dispositivi di mining specializzati è di circa 90 terawatt / ora. Questo è più del consumo annuale di energia in Svizzera!
  • Blockchain – una catena di blocchi. Questa è una forma specifica di un database che consiste in blocchi di informazioni. Ognuno di essi ha una capacità specifica. Quando questa capacità viene superata, un altro blocco viene aggiunto alla catena. Nel caso di Bitcoin, la blockchain è decentralizzata, il che significa che nessun individuo o gruppo specifico di persone ne ha il controllo. Le blockchain decentralizzate non possono essere modificate, il che significa che i dati in esse contenuti sono irreversibili e visibili da ogni utente della rete.
  • Halving – il momento in cui viene ridotta della metà la ricompensa per i minatori di Bitcoin. Il dimezzamento avviene automaticamente dopo l'aggiunta di altri 210.000 blocchi alla blockchain di Bitcoin, il che avviene più o meno ogni quattro anni.
  • Wallet – un mezzo virtuale o fisico per memorizzare le chiavi crittografiche utilizzate per effettuare transazioni in criptovalute. 
  • Altcoin – che significa qualsiasi criptovaluta alternativa al Bitcoin. Esempi di popolari altcoins includono Litecoin, Ethereum o Dash.

Questo materiale è una comunicazione di marketing ai sensi dell'Art. 24, paragrafo 3, della direttiva 2014/65 / UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 15 maggio 2014, relativa ai mercati degli strumenti finanziari e che modifica la direttiva 2002/92 / CE e la direttiva 2011/61 / UE (MiFID II). La comunicazione di marketing non è una raccomandazione di investimento o informazioni che raccomandano o suggeriscono una strategia di investimento ai sensi del regolamento (UE) n. 596/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 aprile 2014, relativo agli abusi di mercato (regolamento sugli abusi di mercato) e che abroga la direttiva 2003/6 / CE del Parlamento europeo e del Consiglio e direttive della Commissione 2003/124 / CE, 2003/125 / CE e 2004/72 / CE e regolamento delegato (UE) 2016/958 della Commissione, del 9 marzo 2016, che integra il regolamento UE) n. 596/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda le norme tecniche di regolamentazione per le disposizioni tecniche per la presentazione obiettiva di raccomandazioni di investimento o altre informazioni che raccomandano o suggeriscono una strategia di investimento e per la divulgazione di particolari interessi o indicazioni di conflitti di interessi o qualsiasi altra consulenza, anche nell'ambito della consulenza sugli investimenti, ai sensi della legge sugli strumenti finanziari del 29 luglio 2005 (ad es. Journal of Laws 2019, voce 875, come modificata). La comunicazione di marketing è preparata con la massima diligenza, obiettività, presenta i fatti noti all'autore alla data di preparazione ed è priva di elementi di valutazione. La comunicazione di marketing viene preparata senza considerare le esigenze del cliente, la sua situazione finanziaria individuale e non presenta alcuna strategia di investimento in alcun modo. La comunicazione di marketing non costituisce un'offerta di vendita, offerta, abbonamento, invito all'acquisto, pubblicità o promozione di strumenti finanziari. XTB S.A. non è responsabile per eventuali azioni o omissioni del cliente, in particolare per l'acquisizione o la cessione di strumenti finanziari. XTB non si assume alcuna responsabilità per qualsiasi perdita o danno, anche senza limitazione, eventuali perdite, che possono insorgere direttamente o indirettamente, intrapresa sulla base delle informazioni contenute in questa comunicazione di marketing. Nel caso in cui la comunicazione di marketing contenga informazioni su eventuali risultati relativi agli strumenti finanziari ivi indicati, questi non costituiscono alcuna garanzia o previsione relativa ai risultati futuri. Le prestazioni passate non sono necessariamente indicative dei risultati futuri, e chiunque agisca su queste informazioni lo fa interamente a proprio rischio.